Indietro

Guida ai regali di Natale per inguaribili ritardatari: saggistica

21 dicembre 2019

Ecco la seconda parte della nostra guida di sopravvivenza in cui vi consigliamo libri da regalare a Natale. È il turno della saggistica

A questo punto, se non avete fatto ancora nessun regalo di Natale, siete decisamente nei guai. Ma in fondo, manca ancora un intero finde settimana di compere, caos nei corridoi dei centri commerciali, file alle casse dei negozi. 

Sapete cosa può darvi la giusta serenità? Andare in  libreria e cercare, con il dito puntato sulle coste dei libri sugli scaffali, ordinati per autore, titolo o genere, quello perfetto per gli zii appassionati di Storia, i cugini smanettoni, gli amici che non fanno altro che parlare di cinema. Con il nostro aiuto – e quello del vostro libraio di fiducia – farete un figurone. 

Storia, culture e arti

Libri di Storia e libri che raccontano storie, reali, mitiche o letterarie. Saggi che ci portano indietro nel tempo e ci aiutano a guardare il passato da una prospettiva diversa, stratificata e critica. Volumi che ci mostrano la bellezza creata dall’essere umano, racchiusa in diverse forme e materiali. Ecco la selezione di saggi per appassionati di studi umanistici.

Per chi vuole capire il mondo

Si intitola, non a caso, Il libro di tutti i libri (Adelphi) e racconta una storia che inizia nella notte dei tempi e finisce dopo di noi. Con questo volume Roberto Calasso ci trasporta nel mondo della Bibbia, libro sacro di una religione dalla forte vocazione narrativa ed enigmatica. Ne esplora il testo e si sofferma nell’interpretazione degli spazi vuoti, quel “non detto” che nel testo biblico è profondo e complesso quanto la parola scritta, nel tentativo di indagare temi e strutture che legano a doppio filo la cultura ebraica e quella occidentale. 

Roberto Calasso, Il libro di tutti i libri, Adelphi

Per i viaggiatori (nel tempo)

In viaggio con gli dei. Guida mitologica della Grecia, edito da Raffaello Cortina Editore, è sostanzialmente una guida di viaggio. Sì, uno di quei libri da portarsi nello zaino e consultare per scegliere la prossima tappa. Ma ha una particolarità che lo rende unico. È scritto da due dei illustri grecisti, Giulio Guidorizzi e Silvia Romani, e impreziosito dalle splendide illustrazioni “parlanti” di Michele Tranquillini. Un libro che vi accompagna in un viaggio nel tempo e nello spazio, nei luoghi degli antichi miti, per seguire le tracce degli déi e degli eroi. 

Giulio Guidorizzi e Silvia Romani, In viaggio con gli dei. Guida mitologica della Grecia, Raffaello Cortina Editore

Per i classicisti

La vita di Alessandro Magno, ma come non vi è mai stata raccontata. Franca Landucci, docente di Storia economica e sociale del mondo antico all’Università Cattolica di Milano, traccia un profilo politico e umano del grande condottiero partendo da un aspetto concreto: l’analisi delle tecniche militari usate da Alessandro Magno nella conquista del suo vasto impero. Nel suo libro pubblicato da Salerno Editrice delinea così la grecizzazione dell’Asia come una sorta di  “globalizzazione ante litteram”, facendo il punto sugli studi più recenti e aggiornando l’immagine del sovrano macedone. 

Franca Landucci, Alessandra Landucci, Salerno

Per chi vuole ridare voce alle vittime

In Streghe. Le eroine dello scandalo, pubblicato da Neri Pozza, sono raccontate tre storie italiane vergognose. Tre famosi processi alle streghe indagati da Ilaria Simeone, giornalista di formazione filosofica, a partire dai documenti degli inquisitori. Simeone, tuttavia, ha scelto di dare alla sua inchiesta una forma narrativa, per ridare voce alle vittime dell’inquisizione e fare luce sulle grandi e piccole contraddizioni di una società consumata dalla paura.  

Streghe. Le eroine dello scandalo
Ilaria Simeone, Streghe, Neri Pozza

Per i “piantagrane”

Chi era Benjamin Lay? Vegetariano, antischiavista, contrario alla pena di morte e attivista per l’uguaglianza e la libertà. Affetto da nanismo, organizzava frequentemente performance teatrali per mettere in ridicolo le élite, viveva in una grotta e non consumava cibi né indossava abiti che fossero costati la vita agli animali o che derivassero dal lavoro degli schiavi. Tutto questo, nel 1700. Un personaggio storico incredibile lasciato ai margini delle narrazioni ufficiali, a cui Marcus Rediker, docente dell’Università di Pittsburgh, dedica finalmente un saggio dal titolo Il piantagrane: storia di Benjamin Lay, pubblicato da Elèuthera.

Marcus Rediker, Il piantagrane, Elèuthera

Per gli amanti dell’arte

Nell’anno del 450esimo anniversario della morte di Pieter Bruegel (1525/1530-1569), Skira ha pubblicato il volume definitivo sul grande pittore fiammingo. Nel segno di Bruegel raccoglie la biografia dell’artista e le riproduzioni integrali dei dipinti e dei disegni. La sezione dedicata alle stampe, inoltre, comprende le serie dei vizi e delle virtù. Si tratta, non serve nemmeno dirlo, di un libro di grande pregio che colpisce per la qualità dell’apparato fotografico, curato da Manfred Sellink, direttore del Polo Museale di Bruges e autore del catalogo ragionato delle opere di Bruegel. 

Nel segno di Bruegel, Skira

Per gli appassionati di design

La storia del design è la storia della modernità, della cultura materiale e della bellezza nell’epoca della riproducibilità tecnica di tutto quanto. Domitilla Dardi e Vanni Pasca ridanno, con questo loro Manuale di storia del design (Silvana Editoriale, unità e prospettiva alla disciplina, in un volume ricchissimo di immagini. Saggio specialistico e, allo stesso tempo, bell’oggetto da esporre in salotto, a noi sembra fatto apposta per essere regalato a Natale. 

Domitilla Dardi e Vanni Pasca, Manuale di storia del design, Silvana Editoriale

Le scienze

Dalle scienze matematiche alle scienze sociali, passando per l’economia e la filosofia della scienza. I volumi che abbiamo selezionato celebrano le grandi menti del passato o trattano i temi fondamentali per capire il presente e il futuro, lasciando spazio alla riflessione personale. 

Per chi vive di matematica

Sapete che il mondo in cui viviamo è sostanzialmente fatto di numeri ed equazioni? Con La matematica è vita. Perché la matematica è (quasi) tutto (Solferino), Kit Yates, Senior Lecturer al Dipartimento di Scienze matematiche dell’Università di Bath, ci guida alla scoperta di questa realtà che non sempre riusciamo a scorgere. Ci spiega come la salute, la ricchezza, la giustizia, la felicità umane dipendano sempre più spesso da algoritmi e ci svela poche semplici regole matematiche per prendere decisioni più efficaci. 

Kit Yates, La matematica è vita, Solferino

Per chi crede – giustamente – che la scienza non abbia genere

Il computer è donna (Dedalo) scritto da Carla Petrocelli, docente di Storia della rivoluzione digitale presso l’Università di Bari, è un libro capace di sfatare i falsi miti. Per esempio, che l’informatica non sia “cosa da femmine” e che il progresso sia frutto di una manciata di menti geniali e solitarie. Al contrario, Petrocelli ci spiega come la ricerca tecnologica sia sempre stata un gioco di squadra e che sono tante le scienziate che hanno dato il loro contributo fondamentale alla disciplina, mentre combattevano i pregiudizi in un mondo che negava loro l’opportunità di emergere. Tra queste, Ada Lovelace, Grace Murray Hopper, Evelyn Berezin e molte altre.

Carla Petrocelli, Il computer è donna, Dedalo

Per chi vuole capire l’epoca in cui viviamo

Zadie Smith lo ha descritto come «Il Capitale di questa generazione». Noi ci rendiamo conto di trovarci di fronte a una lettura non proprio rilassante, ma regalare a Natale Il capitalismo della sorveglianza, scritto da Shoshana Zuboff e pubblicato da Luiss, non significa solo scegliere un libro già considerato un classico della saggistica economica, ma prendere una posizione. È un libro che parla di tutti noi, della nostra vita quotidiana e di come l’esperienza umana venga ridotta a una serie di dati, usati per prevedere i comportamenti e orientare i consumi.

Shoshana Zuboff, Il capitalismo della sorveglianza, Luiss

Per i filosofi della scienza (o per chi non smette mai di farsi domande)

Si parla di “antropocene” e di rapporto tra uomo e natura in questo pamphlet scritto da Donna Haraway nel 1992, ma estremamente attuale. Anzi, Le promesse dei mostri, oggi pubblicato da DeriveApprodi, è ancora considerato uno dei testi più illuminanti sull’argomento. Haraway riflette sulla condizione umana a partire dalla definizione di “natura”, qui considerata un «luogo comune». Dunque, a partire da questa riflessione, ripensa alle modalità con cui relazionarsi con essa e con le grandi narrazioni culturali, biologiche ed evolutive. 

Donna Hardaway, Le promesse dei mostri, DeriveApprodi

Per gli appassionati di criminologia

Il titolo del nuovo libro di Cristina Cattaneo pubblicato da Cortina Editore dice già tutto. Corpi, scheletri e delitti. Le storie del Labanof  e contiene le storie degli specialisti che si occupano ogni giorno di far “parlare” i resti di chi non può più usare la propria voce. Cattaneo ci racconta delle diverse attività del Labanof, il Laboratorio di antropologia e odontologia forense dell’Università degli Studi di Milano che dirige e che quest’anno celebra i venticinque anni dalla fondazione.

Cristina Cattaneo, Corpo, scheletri, delitti, Raffaello Cortina

Per chi vuole sapere come funziona il nostro corpo

Contengo moltitudini (La nave di Teseo) potrebbe essere il titolo di uno spaventoso racconto di fantascienza lovecraftiano, ma in realtà non c’è niente di cui aver paura. Si tratta, infatti, di un saggio scritto dall’ottimo divulgatore scientifico Ed Yong e dedicato ai microbi.  Yong, con intelligenza e ricchezza di aneddoti, ci racconta i misteri della vita microscopica che ci circonda e di cui non dobbiamo avere paura. Perché, in un certo senso, i “nostri microbi” sono i nostri migliori amici. 

Ed Yong, Contengo moltitudini, La nave di Teseo

Cinema, musica e televisione

In questa sezione vi consigliamo libri per coloro che vivono per le proprie passioni, ma anche per tutti i lettori che vogliono approfondirne i meccanismi, senza aver paura di abbandonare le luci dei riflettori per avventurarsi nelle zone d’ombra. 

Per gli hitchcockiani

È difficile sorprendere i veri appassionati di Alfred Hitchcock, perché generalmente hanno analizzato l’opera del maestro della suspense fotogramma per fotogramma. Tuttavia, pensiamo che questo libro di Guido Vitiello, docente di Teoria del cinema all’Università La Sapienza di Roma, possa riuscire nell’intento. Una visita al Bates Motel (Adelphi), infatti, accompagna il lettore attraverso le stanze della celebre villetta vittoriana di Psycho, fornendo una chiave di lettura inaspettata che coinvolge mitologia, metafisica e psicoanalisi. 

Guido Vitiello, Una visita al Bates Motel, Adelphi

Per chi vuole saperne di più sul caso Weinstein

Predatori, portato in Italia da Solferino, è il libro che racconta tutti i retroscena dell’inchiesta che ha scosso le fondamenta di Hollywood e contribuito a dare inizio al movimento #MeToo. Scritto dal giornalista che per primo si è occupato del caso, Ronan Farrow, il libro rivela un vero e proprio modus operandi consolidato che si serve della paura, del potere e dei soldi per nascondere gli abusi nei confronti di tantissime professioniste del mondo dello spettacolo.

Ronan Farrow, Predatori, Solferino

Per gli appassionati di storia dei media

RAI, di tutto di più, recitava uno storico spot. E in questo libro scritto da Roberto Zaccaria, Presidente della RAI dal 1998 al 2002, dopo esserne stato Consigliere per sedici anni, c’è veramente tutto quello che volete sapere sulla Radiotelevisione Italiana. In RAI. Il diritto e il rovescio (Passigli), Zaccaria analizza i conflitti interni, la concorrenza seguita alla fine del monopolio, il bilancio stretto tra canone e gettito pubblicitario, il passaggio dall’analogico al digitale e dalla TV generalista ai canali innovativi, la progressiva trasformazione dell’informazione in seguito alla nascita di nuove tecniche di marketing. 

Roberto Zaccaria, In RAI. Il diritto e il rovescio, Passigli

Per chi sogna di fondare una radio libera

Dai primi esperimenti clandestini alla nascita delle radio libere, dallo sviluppo della radio commerciale all’avvento dei podcast: Daniele Biacchessi ripercorre la storia della radio in Italia in un libro documentatissimo edito da Jaca Book. Il titolo? Radio On. I ragazzi che fecero l’impresa delle radio libere. A arricchire il volume ci sono gli interventi dei protagonisti di quegli anni – direttori, conduttori, dj e giornalisti – e la possibilità di ascoltare materiale originale d’archivio attraverso l’uso dei QR code di cui è disseminato il libro.

Daniele Biacchessi, Radio On, Jaca Book

Per gli amanti del rock

Chiudiamo con un libro fondamentale per chiunque ami il rock delle origini e sia, naturalmente, fan dei Led Zeppelin. In Jimmy Page. Il cuore oscuro dei Led Zeppelin (Shake) Chris Salewicz ci racconta tutto, ma proprio tutto quello che bisogna sapere su uno dei migliori chitarristi della storia della musica, tra genialità e sregolatezza, ripercorrendo cronache dell’epoca e raccogliendo i racconti di amici e colleghi. Un must have, senza dubbio alcuno. 

Chris Salewicz, Jimmy Page. Il cuore oscuro dei Led Zeppelin, Shake