Indietro

#PDESocialClub: Luigi Ballerini e Marilù Oliva si raccontano in video

26 giugno 2020

Luigi Ballerini e Marilù Oliva ospiti della serie di video-interviste #PDESocialClub

Una porta che si apre, il campanello di un negozio che tintinna, rumore di passi e vociare di gente. Abbiamo scelto di accompagnare i titoli di testa dei video della serie #PDESocialClub con i suoni che sentiamo quando entriamo in libreria per assistere alla presentazione di un libro.

Ma cos’è #PDESocialClub? È un hashtag, certo, ma prima di tutto è il modo con cui PDE ha cercato di ripensare la socialità in un periodo in cui è ancora necessario mantenere le distanze. Ma la distanza deve essere fisica, certamente non sociale.

PDE ha, così, chiamato a raccolta i propri editori e realizzato #PDESocialClub, terzo capitolo dell’azione sistemica intrapresa per la ripartenza delle librerie indipendenti (ve ne abbiamo parlato qui).

Si tratta di una serie di contenuti video creati ad hoc per un circuito di un centinaio di librerie indipendenti identificate e contattate dagli agenti PDE.

Ogni editore ha scelto un autore e lo ha invitato a parlare in una manciata di minuti del proprio rapporto con le librerie, della relazione con il pubblico, delle letture preferite. E naturalmente, del suo ultimo libro. 

Ogni settimana le librerie selezionate riceveranno questi video esclusivi da PDE e potranno condividerli attraverso le loro pagine social, accompagnandoli con l’hashtag #PDESocialClub, per creare una sorta di rete sociale tra librai, autori e lettori. Per stare insieme e sentirsi vicini.

Noi di PDE raccoglieremo questa serie di video sulla nostra pagina YouTube e l’account IGTV, ma li pubblicheremo solo una settimana dopo l’invio alle librerie, perché sono loro i protagonisti di questa operazione.

Ecco, quindi, i video che abbiamo inviato la scorsa settimana, preceduti da qualche informazione sui libri di cui ci hanno parlato gli autori ospiti di #PDESocialClub.

Buona visione!

Luigi Ballerini, Myra sa tutto, il Castoro

Non sai cosa metterti? Che film guardare? Qual è la ragazza o il ragazzo che fa per te? Nel mondo di Ale e Vera non c’è bisogno di affannarsi per trovare le risposte. Myra, il sistema operativo integrato nella vita di ogni cittadino, ti conosce bene e sa cosa è meglio per te. Basta chiedere. E infatti Ale e Vera si incontrano proprio grazie a lei. Ma qualcosa non quadra, e Vera lo sa: si può vivere sotto l’occhio costante del sistema, nella totale condivisione social della propria vita? A cosa stanno rinunciando? Ale, Vera e un gruppo di altri ragazzi tentano la strada più dura: scegliere da soli, risvegliare le coscienze.

#PDEBOOKCLUB, pag. 53

Marilù Oliva, L’Odissea raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre, Solferino

Marilù Oliva di mestiere fa la professoressa di lettere, ma è anche una scrittrice di gialli. Proprio da quel genere prende in prestito il continuo ribaltamento dei punti di vista, in un romanzo che dà voce alle protagoniste femminili del poema omerico con uno stile epico, ma moderno. A ogni personaggio è affidato il compito di raccontare un pezzo della storia di Ulisse, ma dal punto di femminile. Penelope, Nausicaa, Circe, Calipso sono donne diverse, con aspetti della personalità ben definiti, e ognuna di loro è così in grado di rievocare esperienze differenti. Naturalmente, a fare da controcanto alle loro voci c’è un’altra figura femminile, Atena, che sprona sia Telemaco sia Ulisse a fare ciò che devono.