Indietro

Chanel Nº 5. Biografia non autorizzata

Marie-Dominique Lelièvre

Quando a Coco Chanel fu chiesto che nome intendesse dare all’innovativa fragranza commissionata al chimico Ernest Beaux nel 1921, rispose: «lancio la mia collezione il 5 maggio, quinto mese dell’anno, lasciamogli il numero che porta e questo numero 5 gli porterà fortuna». Leggenda, infatti, vuole che Chanel lo abbia scelto dopo avere annusato la quinta boccetta d’essenza preparata da  Beaux.

Un 5 fortunato, non c’è che dire, perché oggi, cento anni dopo, Chanel Nº 5 è ancora il profumo più celebre del mondo.

Nato da una miscela innovativa di essenze naturali (soprattutto di gelsomino e di rosa) e sintetiche e confezionato in una bottiglia da farmacia trasparente in vetro pregiato, a volte in cristallo, con la sua etichetta minimale ed elegante è stato il profumo di veri e propri miti della cultura popolare.

Chi non ricorda le parole di Marilyn Monroe, testimonial della fragranza dopo la guerra, che affermò: «Cosa indosso a letto? Che domande… Chanel No. 5, ovviamente».

Nell’anno del centenario della creazione del profumo per antonomasia, Baldini+Castoldi pubblica un libro non solo celebrativo, ma divulgativo nel senso più puro del termine. Perché quella dello Chanel N°5 è vera e propria storia del costume, che si intreccia con la Storia propriamente detta.

Chanel Nº 5. Biografia non autorizzata, scritta dalla giornalista e autrice di romanzi Marie-Dominique Lelièvre, porta così avanti una vera a propria narrazione della genesi e della fortuna del profumo, che si intreccia con le vicende di persone e paesi.

Ernest Beaux, ad esempio, profumiere alla corte dello zar, incontrò Coco Chanel mentre era al lavoro sulle aldeidi, composti organici di sintesi che avrebbero permesso al profumo di sentirsi più a lungo. Tornò quindi in Francia con il profumo Rallet N°1, che rappresentò la base da cui partire per realizzare l’essenza di Chanel.

Naturalmente, al centro di tutta la narrazione di Marie-Dominique Lelièvre c’è lei: Coco Chanel, al secolo Gabrielle Bonheur Chanel, stilista rivoluzionaria, geniale, enigmatica. Chanel rappresenta il cuore di questo libro, che esce a cinquant’anni dalla morte, venuta a mancare il 10 gennaio 1971.

La storia del profumo Chanel N°5 coincide, dunque, con quella di Coco Chanel e della sua società, la cui attività, nel 1921, era solo agli inizi.

Lelièvre ci regala un affresco vivido di un’intera epoca, nei suoi momenti più luminosi e più drammatici, dalla Seconda Guerra Mondiale e alla ripartenza di Chanel negli Stati Uniti, dove il marchio di moda diventerà una leggenda.

Chanel Nº 5. Biografia non autorizzata

Marie-Dominique Lelièvre
BALDINI & CASTOLDI
VAI AL LIBRO
Genere:
Moda
Listino:
€ 18.00
Collana:
Le boe
Data Uscita:
29/04/2021
Pagine:
240
Lingua:
Italiano
EAN:
9788893883979