Indietro

Che differenza c’è tra una scoperta e un’invenzione?

7 dicembre 2022
Che differenza c’è tra una scoperta e un’invenzione?

Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone presentano La molla e il cellulare a #PDESocialClub

Care amiche, cari amici, giovedì 15 dicembre alle 18.00 si fa un bel ripasso di scienza in compagnia di Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone. L’occasione la offre l’uscita da Raffaello Cortina Editore di La molla e il cellulare. Che differenza c’è tra una scoperta e un’invenzione? Ne parliamo, ovviamente, a #PDESocialClub dalle pagine Facebook di PDE, dell’editore e di tutte le librerie che vorranno condividere lo streaming.

La molla e il cellulare si presenta come, ed è di fatto, un libro di divulgazione scientifica per ragazzi, lo testimonia tutto il publishing, dal formato alle belle e allegre illustrazioni di Francesca Fortino. Dopo di che, visto che alla gran parte delle domande cui risponde il volume buona parte del pubblico adulto non saprebbe comunque rispondere, possiamo in prima persona confermare che a noi la lettura ha molto giovato, da qualche giorno potremmo persino cercare di spiegare a qualcun altro come funziona il calcolo binario. Per dire.

I due autori partono, per introdurre alla fisica i loro giovani e meno giovani lettori, da un oggetto di uso comune, comunissimo, per giunta quanto di più user friendly si possa immaginare, il telefonino, il cellulare, lo smart-phone e vanno a ritroso, letteralmente smontandolo e riportandolo ai suoi meccanismi, funzioni, principi fisici di base.

Così, rimbalzando di aneddoto in metafora, ci fanno finalmente e facilmente capire cosa distingue una scoperta da un’invenzione – come da sottotitolo – in che relazione, complessa e fruttuosa, vivono le teorie e le esperienze o gli esperimenti, ci rendono esplicito quanto importante è, prima di ogni necessarissimo calcolo, il pensiero immaginativo, la capacità tutta umana di ragionare per “come se”, di partire da una conoscenza, da un’esperienza, da un sapere parziale e applicarlo a tutt’altro mettendolo alla prova, come, anche, ci siano momenti in cui le scoperte hanno o non hanno un senso – e torniamo al calcolo binario e al suo geniale inventore, il filosofo tedesco Gottfried Wilhelm von Leibniz.

Insomma, in un mondo di stupidaggini che si pretendono redente dall’illeggibilità, allarga il cuore un libro che affronta in maniera semplice la complessità del mondo. E pure con un notevole tocco di humor.

Di tutto questo parleremo con Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone nel corso della nostra conversazione di giovedì a#PDESocialClub, sulle pagine Facebook di PDE, di Raffaello Cortina Editore e tutte le librerie che decideranno di condividere l’appuntamento. L’incontro si potrà seguire anche sulla homepage del nostro sito, sul nostro canale YouTube e dal nostro account Twitter.

Vi aspettiamo!