Indietro

I consigli di Natale di #PDEBookClub

9 dicembre 2021
I consigli di Natale di #PDEBookClub

La nostra rivista torna in libreria!

Come ogni anno, arriva il Natale e arriva, nelle librerie indipendenti, la nostra rivista.

Siamo al quarto numero e sono ancora una volta 500.000 le copie stampate di #PDEBookCLub e 500 le librerie di tutta Italia a cui è stata distribuita.

È passato poco più di un anno dalla prima uscita di #PDEBookClub, un progetto realizzato con la collaborazione di editori, librai e agenti per dare sostegno, morale e pratico, alle librerie durante il periodo del lockdown in vista del momento in cui avessero ricominciato a lavorare. Doveva essere un numero unico, uno strumento emergenziale, è diventato un appuntamento semestrale atteso e richiesto dai librai e dai lettori.

Sono passati giusto sei mesi dall’uscita del terzo numero. Lì ci chiedevamo se con la fine dall’emergenza si sarebbe conclusa la digitale quotidianità a cui ci eravamo appena abituati. Nell’editoriale di questa nuova uscita siamo in grado di rispondere: siamo pienamente diventati Phygital, ossia un po’ Physical e un po’ Digital. E in questa nuova dimensione ci troviamo tutto sommato a nostro agio.

Anche in questo nuovo numero di #PDEBookClub proponiamo una scelta di titoli da regalare questo Natale a parenti e amici amanti della lettura. Come sempre la rivista è organizzata per temi: “Letteratura”, “Saggistica”, “Attualità”, “Arte e spettacolo”, “Manualistica”, “Ragazzi”. I consigli, quindi, spaziano dai romanzi, i memoir, le storie fantastiche, le storie di cronaca, i libri d’arte, i saggi e i manuali (“i libri che servono a tutto. A sognare, a comprendere i segreti dell’essere umano. E servono anche ad apprendere come si cucina una frittata o come si ripara uno scaldabagno”) fino ai libri per ragazzi, posizionati in fondo alla rivista perché sono i più importanti, quelli decisivi.

CLICCATE QUI PER SCARICARE IL PDF DELLA RIVISTA

Alcuni titoli consigliati da #PDEBookClub

LETTERATURA, i consigli

Nova, Fabio Bacà, Adelphi

Del cervello umano, Davide sa quanto ha imparato all’università, e usa nel suo mestiere di neurochirurgo. Finora gli è bastato a neutralizzare i fastidiosi rumori di fondo e le modeste minacce della vita non elettrizzante che conduce nella Lucca suburbana: l’estremismo vegano di sua moglie, ad esempio, o l’inspiegabile atterraggio in giardino di un boomerang aborigeno in arrivo dal nulla. Ma in quei suoni familiari e sedati si nasconde una vibrazione più sinistra, che all’improvviso un pretesto qualsiasi – una discussione al semaforo, una bega di decibel con un vicino di casa – rischia di rendere insopportabile. È quello che tenta di far capire a Davide il suo nuovo, enigmatico maestro, Diego: a contare, e spesso a esplodere nel modo più feroce, è quanto del cervello, qualunque cosa sia, non si sa. O si preferisce non sapere.

Dentro la vita, Luciana Boccardi, Fazi

La signorina Crovato è diventata grande. Adesso lavora stabilmente per la Biennale organizzando le principali manifestazioni culturali della città. Negli uffici di Ca’ Giustinian, oltre a sbrigare il lavoro pratico, ha il privilegio di respirare l’atmosfera che la circonda e l’eleganza di chi le sta accanto. Grazie agli incontri con personaggi del teatro e della musica, Luciana impara a coltivare la spinta vitale e ad affinare il suo carattere bilanciandoli con un atteggiamento di sana umiltà e un’incessante voglia di migliorarsi. Intanto, nella sua vita privata, la morte dell’amatissimo padre porta con sé inevitabili conseguenze. Luciana decide di sposarsi per salvare una situazione diventata insostenibile ma, in seguito a questi avvenimenti, è costretta a lasciare la Biennale. Grazie alla sua tenacia e a un pizzico di fortuna, però, trova subito lavoro a Parigi e intanto inizia a scrivere. Con un racconto, vince a sorpresa un concorso letterario importante e il traguardo inaspettato le offre l’occasione di firmare i primi pezzi per il giornale della sua città occupandosi di moda, un incarico che le aprirà le porte di un mondo del tutto sconosciuto ed eccitante. Cambia l’universo nel quale si muove Luciana, ex signorina Crovato, e nel frattempo arriva un figlio a imporre scelte impegnative: di vita, d’amore, di responsabilità. Un tuffo nella vita adulta che racconta l’evoluzione della protagonista da semplice “signorina” a donna combattiva e capace, oltre che stimata giornalista di moda.

Lincoln Highway, Amor Towels, Neri Pozza

«Meravigliosamente scritto… un classico che continueremo a leggere negli anni a venire» – Jenna Bush Hager

In un giorno di giugno del 1954, Emmett Watson torna a casa. Il direttore della prigione, un uomo dalle buone intenzioni, con una fotografia di Franklin Delano Roosevelt appesa dietro la scrivania, lo ha accompagnato in macchina. Un viaggio di tre ore, dal Kansas al Nebraska, da Salina a Morgen. Dopo piú di un anno trascorso a scontare una pena che pesa soprattutto sul suo cuore, Emmett non vede l’ora di impacchettare le sue cose e quelle di Billy, il fratello di otto anni, e filarsela in Texas con la Studebaker azzurra del ’48 che lo aspetta nel fienile. Sua madre è andata via da un pezzo, suo padre è morto, e quel che resta della fattoria, con i suoi infissi storti, i campi abbandonati, il tetto imbarcato, è ormai una faccenda degli strozzini della banca. Per rifarsi una vita non resta che il Texas, dove costruiscono e ristrutturano case a più non posso. Il problema, però, è che Billy ha appreso come andare alla ventura dalla sua bibbia personale, Il compendio degli eroi, degli avventurieri e degli altri intrepidi viaggiatori del professor Abacus Abernathe, e ha perciò concepito tutt’altra meta: prendere la Lincoln Highway, la prima strada a percorrere l’America da una parte all’altra, e procedere in direzione di San Francisco, per arrivare giusto il quattro di luglio, il giorno di un grande spettacolo di fuochi d’artificio in cui è misteriosamente certo di incontrare sua madre. Il problema è anche che il direttore della prigione non ha trasportato soltanto Emmett da Salina a Morgen. Nascosti nel bagagliaio dell’auto, come abili contorsionisti, altri due ragazzi ospiti del carcere minorile di Salina sono giunti a Morgen: Duchessa, che ha appreso tutto dalla strada e dal «capriccioso dito del fato», e Woolly, che ha sempre bisogno di qualcosa per tenere a bada il mondo. E la loro intenzione è salire a bordo della Studebaker azzurra di Emmett e prendere la direzione opposta, verso New York, dove andare alla ricerca di ben centocinquantamila dollari. Nel giugno del 1954, Emmett, Billy, Duchessa e Woolly, animati dalla «feroce necessità» della gioventú, vanno cosí all’assalto dei «fuochi cupi del tramonto» e del «cielo eterno e insensibile» del paesaggio americano, come recitano i magnifici versi di Willa Cather posti in esergo a questo libro, salutato, al suo apparire negli Stati Uniti, come una ulteriore versione del grande romanzo americano e dei suoi eterni temi: il viaggio e l’avventura, la colpa e la redenzione, il riscatto e la speranza.

La maledizione della vedova, Ruth Gilligan, Francesco Brioschi Editore

Irlanda, inverno 1996. Come ogni anno Úna si prepara con sua madre Grá a salutare il padre in partenza per un lungo viaggio insieme ad altri sette uomini, i Macellatori. Il gruppo girerà per undici mesi tra le fattorie del Paese per macellare il bestiame secondo un preciso rituale, scongiurando un’antica maledizione. La storia delle due donne corre parallela a quella di Davey, giovane studente con sogni di evasione, e quella dei suoi genitori, finendo per incrociarle in modo insospettabile. In un’Irlanda scossa dal morbo della mucca pazza, dagli eterni Disordini al confine e dalle leggi sul divorzio che la proiettano verso l’era moderna, i Macellatori sono ormai uno stanco retaggio del passato folclorico, sempre più visti con diffidenza, addirittura tacciati delle peggiori violenze. E così, quando il cadavere di uno di loro viene trovato appeso a un gancio da macello, il gruppo decide di interrompere l’attività. Il sogno di Úna di seguire le orme del padre sembra infrangersi… O forse no. Ventidue anni dopo, il fotografo Ronan, spettatore dei fatti accecato da una presunta missione artistica, espone l’orribile foto del Macellatore in una mostra a New York, riaprendo un caso inquietante, fino a gettare luce una volta per tutte sulle oscure vicende. In una narrazione che si muove agile tra frequenti cambi di prospettiva e ambientazione, il romanzo procede come un thriller, avvincente e toccante, con voluti depistaggi e sapienti colpi di scena che emergono all’improvviso nella tranquillità della vita quotidiana.

Eggs Benedict a Manhattan, Gian Piero Piretto, Raffaello Cortina Editore

Per uno spuntino goloso meglio un tuna melt di San Francisco o un’assiette de fromages francese? E per illuminare una giornata grigia è più efficace la bagna caoda piemontese o un currywurst berlinese? Un professore “poco ordinario” di letteratura russa propone racconti di viaggi che lo hanno portato in molte metropoli, senza mai rinunciare a mercati e fornelli. Un itinerario cultural-gastronomico tra città – Torino, Londra, New York, Berlino, San Francisco, Parigi, Istanbul – che si sono trasformate nel corso degli anni. Sguardi metropolitani su personaggi stravaganti, aneddoti di quotidianità vissuta, reminiscenze dal profumo nostalgico-ironico condite da ricette di piatti e bevande assaporati lungo cinque decenni. Era più struggente il profumo di cannella tra le nebbie di San Francisco o quello della polvere di carbone nel cielo sopra Berlino ancora divisa dal Muro? E, alla fine di una giornata parigina, brindare con un kir classico o royal? Chi è di sinistra gli preferirà un communard; chi tendesse a destra alzerà il calice con un cardinal. In ogni caso, salute!

ATTUALITÀ, i consigli

Almanacco del calciomercato 2021-2022, Gianluca di Marzio, Cairo

Da Messi a… Messias, il calciomercato edizione 2021/22 verrà ricordato per sempre. Si sono trasferiti i due giocatori più forti al mondo: Ronaldo che, dopo tre anni in Italia, è tornato nella sua casa di Manchester, mentre il fuoriclasse argentino ha cambiato maglia per la prima volta in carriera, lasciando il Barcellona per il Psg. Tutto in pochi giorni, sembra un film di spionaggio. Roba da non credere. Come il Psg capace di trattenere anche Mbappé e rifiutare ben 180 milioni di euro in arrivo da Madrid: follie di un mondo senza regole! Nell’estate più azzurra che mai, anche il portiere campione d’Europa è andato a Parigi, un intrigo che ha coinvolto il Milan e Donnarumma, sedotto ma poi abbandonato dalla Juventus. Un anno intero di segreti e retroscena, addii sorprendenti come quello di Lukaku e ritorni clamorosi: Mourinho alla Roma undici anni dopo il Triplete con l’Inter e Allegri di nuovo alla Juve, rifiutando ancora la corte del Real. E, dopo il successo della prima edizione, torna anche Grand Hotel Calciomercato, questa volta con un «rinforzo» in più: tutte le cifre verificate delle operazioni in entrata e uscita dei club di serie A.

Valentino Rossi. Mi sono divertito, Marco Masetti, Kenness

La storia e le storie di uno dei personaggi più famosi del mondo dello sport. Dagli esordi, oltre un quarto di secolo fa, in un mondo molto diverso da quello di oggi, dominato dai folli piloti giapponesi, al mondo contemporaneo, dove ragazzi iperprofessionali sono i protagonisti della MotoGP. Valentino Rossi ha riscritto le regole, ha combattuto contro generazioni di piloti; è amato e odiato, come solo può esserlo un italiano geniale. Questa è una parte della sua storia, anzi è un racconto basato sulla vita e le corse di Rossi, con qualche licenza, come è giusto che sia quando si parla di leggende. Questo libro è impastato con i ricordi e le emozioni di chi ha visto tutta la carriera di Rossi. Alla fine, una domanda sorge spontanea dopo aver rivissuto la carriera di Valentino e il suo impatto sul mondo dello sport e della moto: si può parlare di un motociclismo “avanti Rossi” e di uno “dopo Rossi”? Prefazione di Carlo Pernat.

SAGGISTICA, i consigli

La donna del Caravaggio, Riccardo Bassani, Donzelli

La storia scabrosa e affascinante della cortigiana che prestò il volto alle Madonne del “pittor celere”

Una sera d’estate del 1605, nel cuore della Roma papalina, un uomo di legge viene aggredito alle spalle nel buio, e ferito gravemente con un colpo di spada. Interrogato, l’uomo dichiara di non avere dubbi: a colpirlo è stato Michelangelo Merisi da Caravaggio, il «pittor celebre» con cui qualche sera prima aveva avuto un violento alterco a proposito di una donna chiamata «Lena, che è donna di Michelangelo». Nella vicenda del Caravaggio, pur caratterizzata da continue turbolenze, l’episodio era fino ad oggi rimasto anomalo, sproporzionato, indecifrabile. Chi era Lena? Di cosa era stata incolpata? E perché Caravaggio si era schierato a sua difesa, con un comportamento così violento e scellerato? Per secoli una documentazione scarna e reticente aveva impedito di trovare risposte che andassero oltre le più fantasiose congetture. Finalmente, questo libro scioglie ad uno ad uno i nodi di quella trama oscura, attraverso un’indagine storica rigorosa, costruita su un potente apparato di documenti, in larga parte inediti e qui integralmente trascritti, che porta a una serie successiva di disvelamenti.

Corsa allo spazio 1,2,3…Via!, Amalia Ercoli Finzi, Dedalo

La corsa allo spazio raccontata da una delle grandi protagoniste italiane delle missioni internazionali. Un appassionante racconto delle vicende che hanno segnato un’epoca e aperto la strada ai traguardi presenti e futuri dell’umanità.

La “grande voce” di Amalia Finzi presenta i tre eventi fondamentali che hanno segnato l’inizio dell’attività spaziale, dapprima da URSS e USA, ma poi anche da altri Paesi e dall’Europa: tre pietre miliari di una nuova èra, quella spaziale, che avrebbe caratterizzato in modo indelebile la società degli anni a venire. La narrazione, lontana da essere una mera descrizione di date e fatti, è piuttosto una rappresentazione di come questi eventi sono stati vissuti dall’autrice, segnando la sua carriera. Il lancio dello Sputnik, il primo uomo nello spazio e la conquista della Luna, qui descritti in modo colloquiale e familiare, hanno infatti dato non solo una spinta poderosa all’innovazione, alla ricerca e alla sperimentazione, ma hanno aperto nuovi orizzonti alla conoscenza e al sapere, regalando alle giovani generazioni possibilità fino ad allora insperate di realizzare le loro aspirazioni e i loro sogni.

Gli introvabili, Giorgio Gizzi, Manni

Giorgio Gizzi ci porta con sé alla ricerca di alcuni libri che non si trovano più, dei luoghi di cui raccontano e dei viaggi fatti per scovarli. Una caccia ai titoli che non sono i soliti noti, tra piccole e grandi case editrici, vicende di diritti persi e miopie editoriali. Le note perdute di Monsieur Chouchani, maestro rabbinico di cui è incerta perfino l’esistenza; il sogno americano in Montana agli inizi del Novecento raccontato in Bad Land di Jonathan Raban; i viaggi di Alberto Moravia e Richard Storry; l’antesignana delle biografie delle città Salonicco, città di fantasmi di Mark Mazower; l’art brut di Nannetti e Wölfli; l’unico romanzo di Chris Fuhrman Vite pericolose di bravi ragazzi, considerato un nuovo Il giovane Holden; l’arte di lasciarsi di Carla Lonzi e Pietro Consagra; il manifesto del pacifismo scritto da Aldo Capitini; Il profilo delle nuvole di Luigi Ghirri e Gianni Celati, cantori della pianura; le poesie di E.E. Cummings tradotte da Quasimodo e i cinema di Londra; l’antologia dedicata alla nebbia curata da Umberto Eco e Remo Ceserani; la Roma degli artisti e dei librai di Paola Pitagora; l’eleganza e l’estro di Franco Maria Ricci; la Lucania di Carlo Levi; il viaggio nell’arte di Giorgio Soavi; l’Afghanistan di Arrigo Boetti e della moglie Annemarie Sauzeau; la storia della boxe raccontata dal filosofo Philonenko; la Fargo di Steinbeck. Gli introvabili è un testo appassionante per gli amanti dei libri e dei viaggi; perché si viaggia attraverso le pagine dei buoni libri anche cercandoli, nei posti in cui sono ambientati e in cui sono nati e poi scomparsi. E perché i buoni libri ti spingono altrove. Introduzione Alberto Rollo.

La mente apocalittica. Conversazioni su Dante, Antonio Gnoli, Treccani

L’avventuroso viaggio della Commedia, lo straordinario laboratorio linguistico, la politica vissuta e patita tra Firenze e l’esilio sono alcuni nodi esistenziali e teorici che quattro studiosi (Carlo Ossola, Giacomo Marramao, Andrea Mazzucchi, Gennaro Sasso) affrontano in queste conversazioni su Dante con Antonio Gnoli. Ne viene fuori un “ribelle” che va ben oltre l’erudizione nella quale è stato a lungo confinato. Restituito alla sua dimensione profetica, Dante rompe gli schemi dell’età medievale, rivoluziona il pensiero scolastico e si affaccia da eretico sulla soglia della modernità. La insidia e la corrode, mostrando la storia di un’Italia condannata, da allora, a essere terra di conquista e di fazioni. Questo è un libro insolito che, a settecento anni dalla morte del poeta, esplora il lato notturno – onirico e allucinato – di un genio tanto popolare quanto misterioso.

ARTE E SPETTACOLO, i consigli

Robert Doisneau, Gabriel Bauret, Silvana Editoriale

Robert Doisneau (Gentilly, 1912 – Montrouge, 1994) è considerato uno dei padri fondatori della fotografia umanista francese e del fotogiornalismo di strada. Con il suo obbiettivo ha saputo cogliere la vita quotidiana degli uomini e delle donne che popolano Parigi e la sua banlieue, raccontando con tocco ironico e leggero ma anche con profonda umanità e partecipazione, la città e i suoi abitanti.
Il volume raccoglie 130 immagini in bianco e nero, provenienti dall’Atelier Robert Doisneau a Montrouge, che ne custodisce l’archivio fotografico.
Che si tratti di fotografie realizzate su commissione o frutto del suo girovagare liberamente per Parigi, si delinea attraverso questi scatti lo stile personale dell’artista, che mescola fascino e fantasia, ma anche una libertà d’espressione non lontana dal surrealismo. Sono immagini che catturano momenti di felicità quotidiana fra la gente comune – come il celebre Le Baiser de l’Hôtel de Ville, ovvero “Il bacio” – e in cui si mescolano tenerezza, talvolta velata da malinconia, ma anche note di umorismo, sempre presente nel suo lavoro.

L’arte del manifesto giapponese, Gian Carlo Calza, Skira

Il volume più completo, finora mai realizzato, sul graphic design giapponese. Il volume vuole colmare una lacuna sulla storia del graphic design giapponese, quella relativa ai primi due decenni del nuovo millennio, raccontando da un lato il passato, con l’opera dei grandi maestri, e dall’altro esplorando nuovi nomi e tendenze. Il volume comprende 85 grafici e 756 poster. È il volume più completo sull’argomento, ma pubblicato finora. Si ritiene che i manifesti contemporanei giapponesi siano iniziati a metà degli anni ’50, dopo la seconda guerra mondiale e dopo un periodo di depressione, post-militarismo e post-autarchia. La nuova modalità espressiva, in quegli anni, venne alimentata da stimoli provenienti dall’estero, ma reinterpreta anche temi e colori della tradizione, portandoli nella modernità. Dal dopoguerra, il Giappone ha visto una rapida evoluzione nelle arti: pittura, architettura, scultura, grafica, teatro, musica e cinema. Influenze, assimilazioni, trasformazioni, nuovi processi creativi hanno dato origine a una grande quantità di movimenti culturali e artistici. In questo dedalo di forme espressive, la grafica è diventata uno strumento prezioso per tracciare e seguire il filo della creatività nazionale. Dalla “nascita” della grafica giapponese arrivando a Tokyo 2020, questo volume intende dare una visione ampia delle tendenze, dei cambiamenti estetici e della storia del design grafico in Giappone.

Extraliscio. Una storia punk ai confini della balera, Extraliscio, La Nave di Teseo

Mirco Mariani nasce nel profondo appennino romagnolo e impara a suonare al Chet Baker di Bologna, un palco tanto sofisticato quanto spietato in cui si esibiscono i migliori jazzisti del mondo. Diventa batterista di Vinicio Capossela e di Enrico Rava, nonché collezionista e virtuoso di strumenti fiabeschi, marziani, in via d’estinzione. Ma un giorno è colto da un’illuminazione: la musica della sua vita non è il jazz, che i suoi genitori credono essere ghiaccio (giazz in romagnolo), la musica della sua vita è il liscio. Un genere dal quale aveva sempre cercato di scappare che invece ora gli si rivela poetico e folle e libero quanto può esserlo soltanto il punk. Così, grazie a Riccarda Casadei, figlia di Secondo, conosce due mostri sacri del liscio, protagonisti di una gloriosa epopea che va dagli anni ’60 al terzo millennio. Un’epopea che ha unito generazioni di ballerini imbrillantinati e di tedesche innamorate e di felliniane creature notturne sotto le luci stroboscopiche delle feste adriatiche. Uno è Moreno Conficconi, sontuoso clarinettista e storico capo orchestra della formazione di Raoul Casadei, che decise di ribattezzarlo il Biondo, previa tinta, per romagnolissime ragioni di marketing. L’altro è il cantante Mauro Ferrara (al secolo, Carlini), l’Alain Delon della Riviera, la voce di Romagna mia, anzi, la voce della Romagna tout-court, bambino in Brasile e gigante nei dancing di mezza Italia al fianco dello stesso Casadei. Quando finiscono tutti e tre a suonare sullo stesso palco, le loro ambizioni e le loro insicurezze si incastrano le une nelle altre per formare il nome di un nuovo gruppo che è al tempo stesso il nome di un comune destino: Extraliscio. In tre racconti di fantasia che fanno una storia vera, Mauro, Moreno e Mirco raccontano per la prima volta il sogno del loro Punk da Balera. Introduzione di Ermanno Cavazzoni.

MANUALI, i consigli

Giochi logici e di intelligenza, AA VV, Alpha Test

Il volume presenta in modo stimolante e divertente le principali tipologie di quesiti logici e i test di intelligenza: sarete sfidati (ma anche guidati) nella risoluzione di giochi, indovinelli e test e scoprirete anche come allenare la vostra mente.

Tra i punti trattati:

-le tecniche e le strategie per risolvere i test di intelligenza;

-i quesiti di abilità verbale, matematica, logica e figurale, con soluzioni e commenti;

-l’indovinello “più difficile del mondo”;

-un test conclusivo per valutare il quoziente intellettivo.

Pensieri di potere, Mitch Horowitz, Edizioni Mediterranee

I pensieri che ti cambiano la vita. Mitch Horowitz propone ai lettori uno specifico percorso per realizzare i loro desideri più profondi, dalla ricchezza all’amore, alla felicità, attraverso esercizi mirati e strumenti pratici. Spiega come rendere più efficaci la preghiera, le affermazioni positive, la visualizzazione e offre il primo serio riesame della filosofia del Nuovo Pensiero (New Thought) dalla morte dello psicologo statunitense William James.
Un libro pratico e ben scritto che dimostra come le pratiche spirituali per il conseguimento dei desideri, note con il nome di “Pensiero positivo”, “Legge di Attrazione”, “Segreto” e “Scienza del diventare ricchi” funzionino veramente.

RAGAZZI, i consigli

Se incontrassi un orso, Silvia Borando, Minibombo

Le grotte, si sa, sono piene di orsi e gli orsi, si sa, sono creature terribili… Meglio tenersene alla larga! Ma che fare se la tua palla finisce proprio in una grotta?
Un timoroso scoiattolo prende il coraggio a due mani e si lancia nella ricerca, augurandosi di non incontrare mai un orso. Perché si sa, se ne incontrasse uno, sarebbe una vera sciagura… o almeno questo è quello che crede!

Questo l’hai letto? I classici della letteratura come non li avete mai visti, Soledad Bravi, Pscale Frey, Il Castoro

Un libro indispensabile per fare bella figura in società! O semplicemente per farti venire voglia di leggere o rileggere questi grandi capolavori.

Non hai mai letto Il vecchio e il mare o Madame Bovary? Non ricordi come finisce Il Grande Gatsby, dove si rifugia Lucia nei Promessi sposi o chi è il colpevole in Assassinio sul Nilo? Niente paura! Questo è il libro che fa per te. Soledad Bravi e Pascale Frey riassumono in poche pagine piene di ironia ventidue grandi classici della letteratura.

Versi perversi, Rohald Dahl e Quentin Blake, Cineteca Bologna

Immaginate che Cappuccetto Rosso e Biancaneve diventino grandi amiche, che Jack, noto a tutti per aver barattato una mucca per un fagiolo, s’innamori perdutamente della vicina di casa, Cenerentola, o che il più furbo dei tre porcellini sia diventato niente meno che un banchiere. E se il principe non fosse davvero così azzurro? E se Cappuccetto Rosso decidesse di vendicare la nonna? Il lupo, in ogni caso, ha una sua versione dei fatti da raccontare… Come l’omonimo capolavoro di Roald Dahl da cui è tratto, Versi perversi trasforma e ribalta alcune favole tradizionali e i relativi protagonisti con risvolti ironici e sorprendenti. Apprezzato e premiato (vanta anche una candidatura agli Oscar), questo gioiello dell’animazione contemporanea è realizzato dall’inglese Magic Light Pictures, la stessa che ha prodotto Il Gruffalò, Gruffalò e la sua piccolina, La strega Rossella, Bastoncino, Zog e Il topo brigante. Il gioco di rimandi e capovolgimenti di fiabe prosegue con i due cortometraggi animati inclusi nel Dvd: La volpe e il leprotto, ispirato alle favole della tradizione russa e proveniente dal Fondo Corona Cinematografica conservato presso la Cineteca di Bologna, e Sleeping Betty, rilettura surreale della Bella addormentata nel bosco.

Da scimmia a Sapiens, Bengt-Erik Engholm, La Nuova Frontiera Junior

Com’è successo che tu e io siamo diventati ciò che siamo? Il percorso che ci ha portato dall’essere ominidi che si arrampicavano sugli alberi e scorrazzavano a quattro zampe a uomini in grado di costruire il primo robot è stato davvero molto lungo. Come ha fatto la società a diventare come la vediamo oggi? Quali fondamentali scoperte e invenzioni siamo stati così intelligenti da fare nel corso dei secoli? Ne sono passati davvero tanti da quando qualcuno si è bruciato per la prima volta con il fuoco o si è tagliato un dito con il primo coltello. La storia dell’umanità è qui raccontata in una carrellata veloce e divertente da Bengt-Erik Engholm e illustrata con grande ironia da Jonna Björnstjerna.

Il mio cuore è una bussola, Deborah Marcero, Erickson

Rose desidera tantissimo diventare un’esploratrice, una pioniera, una scopritrice. Ha solo bisogno di alcune mappe che le indichino la strada… Rose è decisa a scoprire qualcosa che non è mai stato trovato, ma non sa dove trovarlo. Così parte per un viaggio meraviglioso, passando da un mondo spettacolare all’altro. Le sue uniche guide sono le mappe create dalla sua immaginazione e dal desiderio di esplorare mondi nuovi ed eccitanti. In questa storia dallo spirito pionieristico, Rose segue la bussola del suo cuore ed esplora la sua creatività in una ricerca unica attraverso una raccolta di mappe intricate in cui i piccoli lettori adoreranno perdersi. Il libro include una Guida per l’adulto che spiega come e perché sia fondamentale sostenere i bambini fin dalla più tenera età nell’allenare il pensiero spaziale e stimolare l’immaginazione come modalità originale del conoscere. Età di lettura: da 3 anni.