Indietro

Addio a Tommaso Avagliano, editore raffinato e coraggioso

27 settembre 2021
Addio a Tommaso Avagliano, editore raffinato e coraggioso

Martedì 21 settembre, si è spento l’editore e scrittore Tommaso Avagliano. Era nato a Cava de’ Tirreni giusto ottanta anni fa.

Docente, poeta e critico, nel 1982 Tommaso Avagliano aveva fondato, dirigendola fino al 2005 (dal 1993 in coppia col figlio Sante) la casa editrice che porta il suo nome, con oltre 300 titoli in catalogo, tra cui due best-seller come Francesca e Nunziata di Maria Orsini Natale e Il resto di niente di Enzo Striano, entrambi tradotti in altre lingue e divenuti film di notevole successo. In quello stesso catalogo usciranno negli anni titoli cruciali per la letteratura contemporanea, con particolare attenzione alla narrativa dal Meridione d’Italia, da Bufalino a La Capria, da Compagnone a Marotta, da Patti a Veraldi.

Nel 2005, ceduto il marchio eponimo, Tommaso e Sante Avagliano hanno dato vita a una nuova sigla editoriale, Marlin Editore, che fa riferimento al mitico pescespada che Ernest Hemingway amava pescare al largo di Cuba e di cui racconta nel romanzo “Il vecchio e il mare”.

La casa editrice, promossa da PDE, coniuga tradizione e modernità attraverso un incessante lavoro di ricerca e di scavo, tra mito e sguardo sulla realtà, che trova espressione in numerose collane: per la narrativa “I lapilli” e “Il portico”, la prima dedicata alla grand  e narrativa di Settecento e Novecento – tra George Gissing e John Sheridan Le Fanu, Anthony Trollope e RamóGómez de la Serna, e la seconda, con all’attivo più di cinquanta titoli, che indaga la produzione italiana più attuale senza barriere di genere, dal giallo al romanzo sociale a quello storico; per la saggistica storica e di attualità invece le collane come “La camera del fuoco” nella quale sono usciti il testo di John Hemingway, nipote di Ernest, Una strana tribù. Memorie di famiglia e l’Alfabeto quotidiano di Dacia Maraini.

Che li scrivesse o li pubblicasse, che li leggesse o ne facesse materia d’insegnamento, la vita di Tommaso Avagliano, fino al suo ultimo giorno, è stata dedicata ai libri e a ciò che i libri contengono, le storie e la Storia, le vite che concretizzano le idee e le idee che alle vite danno un senso. La sua casa editrice, Marlin, sta lì a dimostrarlo, con il suo ricco catalogo e la bella lista di autori.

* Nella foto di apertura, Tommaso e Sante Avagliano.