Indietro

Pordenonelegge 2021 riparte dall’antichità classica

10 settembre 2021
Pordenonelegge 2021 riparte dall’antichità classica

Il programma di pordenonelegge 2021, dal 15 al 19 settembre. Ecco gli appuntamenti con gli editori PDE!

«Un’edizione della rinascita che intercetta quello che è chiamato il furore del vivere». Così il Presidente di Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti descrive pordenonelegge 2021, che si terrà dal 15 settembre al 19 settembre in 10 città.

Come lo scorso anno, infatti, la manifestazione allarga i suoi confini e, oltre agli spazi di Pordenone, si spinge fino a Trieste, Lignano, Azzano Decimo, Casarsa della Delizia, Cordenons, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento e Spilimbergo.

Il simbolo del festival di quest’anno è uno pneumatico, un’immagine capace di portare lontano e che simboleggia una «partenza che profuma di ri-partenza, che racchiude tutta l’energia – la fibrillante ed entusiasmante energia – di un pordenonelegge tutto nuovo».

Promosso dalla Fondazione Pordenonelegge presieduta da Agrusti, curato da Gian Mario Villalta, Alberto Garlini e Valentina Gasparet, pordenonelegge 2021 è realizzato in collaborazione con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, la Camera di Commercio di Pordenone – Udine, il Comune di Pordenone, Fondazione Friuli, Cinemazero e Crédit Agricole FriulAdria.

Organizzato in presenza nonostante le difficoltà e le precauzioni legate alla crisi pandemica, pordenonelegge 2021 accoglierà 500 ospiti provenienti da diversi paesi, oltre 250 eventi dal vivo e 70 video dirette e video differite, per permettere a chiunque di seguire ogni giorno la Festa del Libro, anche da remoto, online sulla PNlegge TV.

Un’archeologia del futuro

Quest’anno si parte da lontano, dal passato, per poter guardare il futuro da una diversa, rinnovata prospettiva. «Tornare indietro per prendere la rincorsa. Immaginare un’archeologia del futuro» spiega Gian Mario Villalta, direttore artistico di pordenonelegge.

Al centro di questa 22esima edizione ci sono, infatti, cinque figure fondamentali dall’antichità classica e mitologica: Omero, Virgilio, Circe, Penelope, Arianna. «Cinque icone ancora oggi immerse nella nostra cultura, da interrogare per sentire cosa tramandano dal loro tempo remoto e cosa affiora da quel mare che, in passato, ha diviso e insieme unito i popoli» dice Villalta.

Nello stile giocoso che contraddistingue da sempre questa grande festa dei libri e degli autori, le cinque figure rivivranno nelle interpretazioni di alcuni ospiti del Festival. Infatti, durante la serata inaugurale del 15 settembre, dalle ore 18.30, al Teatro Verdi di Pordenone, Edoardo Camurri e Pietro Del Soldà dialogheranno con Omero, Virgilio e Circe, interpretati rispettivamente da Giulio Guidorizzi (anche co-autore di Il mare degli dei, edito da Raffaello Cortina Editore), Nicola Gardini e Eva Cantarella, in un’edizione straordinaria del programma Tutta l’umanità ne parla (RaiRadio3)

Alla stessa ora, alla Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro, Iaia Forte presterà volto e voce ad Arianna, intervistata da Alberto Garlini e a Trieste, nella sala di Eataly, Teresa Saponangelo interpreterà Penelope, intervistata da Valentina Gasparet.

Tiziana Gibelli, Michelangelo Agrusti e Gian Mario Villalta, presentano Pordenonelegge 2021

Obiettivo sostenibilità

L’altro grande tema su cui si concentrerà Pordenonelegge 2021 sarà quello della sostenibilità. Il cartellone del festival, infatti, abbraccerà i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Sono circa 200 gli incontri in programma che si collegheranno all’Agenda 2030 durante i quali gli ospiti affronteranno argomenti quali: riduzione delle diseguaglianze, impegno contro il cambiamento climatico, produzione e consumo sostenibile, istruzione di qualità, città inclusive, promozione di società pacifiche e istituzioni efficaci. In questo contesto, Eliana Liotta, autrice di Il cibo che ci salverà (La nave di Teseo), dimostrerà quanto sia indispensabile una svolta ecologica a tavola, per aiutare la terra e la salute.

Molti gli autori stranieri che saranno presenti alla manifestazione. Tra gli scrittori internazionali pubblicati dagli editori PDE, ci sarà anche Peter Cameron in collegamento dagli Stati Uniti, che a pordenonelegge presenterà in anteprima Anno bisestile (Adelphi), in dialogo con il critico Masolino D’Amico.

Tante anche le voci italiane che si avvicenderanno negli spazi del festival, come Emanuele Trevi vincitore del premio Strega con Due vite (Neri Pozza).

Questi sono solo alcuni degli appuntamenti con gli editori promossi da PDE. Più sotto potete trovare l’elenco, ma vi invitiamo a consultare l’intero programma qui.

Per informazioni sugli orari, biglietti, accesso e variazioni nel programma, vi rimandiamo al sito di Pordenonelegge.

La locandina Pordenonelegge 2021

Gli incontri degli editori PDE

Mercoledì 15 settembre

Ore 17.00 | Teatro Verdi

Alberto Riva, Il maestro e l’infanta, Neri Pozza

Giovedì 16 settembre

Ore 10.00 | Spazio Ellero, Piazzale Ellero dei Mille

Giulio Guidorizzi e Silvia Romani, Il mare degli dei. Guida mitologica alle isole della Grecia, Raffaello Cortina Editore

Venerdì 17 settembre

Ore 11:30 | La libreria della poesia, Palazzo Gregoris

Davide Rondoni, Cos’è la natura? Chiedetelo ai poeti, Fazi editore

Ore 15:00 | Spazio Gabelli

Humor e Romanzo, incontro con Matteo Codignola

Ore 21:00 | Sacile, Teatro Zancaro

Davide Rondoni, Cos’è la natura? Chiedetelo ai poeti, Fazi editore

Sabato 18 settembre

Ore10:30 | Parco Galvani

Giorgio Vallortigara, Pensieri della mosca con la testa storta, Adelphi

Ore 15.00 | Spazio Ellero, Piazzale Ellero dei Mille

Tullio Pericoli, Arte a parte, Adelphi

Ore 17:30 | Parco Galvani

Mauro Covacich, Sulla corsa, La nave di Teseo

Ore 17:30 |Biblioteca Civica, Sala Incontri (Teresina Degan)

Tullio Pericoli, Lineamenti, Skira

Ore 18.30 | Capitol

Hervè Le Tellier, L’anomalia, La nave di Teseo

Ore 20:30 | Parco Galvani

Elena Cattaneo, Armati di scienza, Raffaello Cortina Editore

Ore 20:30 | Spazio Ellero, Piazzale Ellero dei Mille

Eliana Liotta, Il cibo che ci salverà. La svolta ecologica a tavola per aiutare il pianeta e la salute,  La nave di Teseo

Ore 21:00 | Ridotto del Teatro Verdi

Sergio Bellucci, AI-Work, la digitalizzazione del lavoro, Jaca Book

Domenica 19 settembre

Ore 11:00 | Spazio San Giorgio, Largo San Giorgio

Peter Cameron (in collegamento), Anno bisestile, Adelphi.

Ore 12:00 | Parco Galvani

Pier Luigi Rossi, Un corpo nuovo. Conosci il tuo grasso sano e vivi in salute,  Edizioni Aboca

Ore 16:00 | Piazza San Marco

Vittorino Andreoli, L’origine della coscienza. I segreti della nostra mente, Solferino

Ore 18:00 | Capitol

Emanuele Trevi, Due vite, Neri Pozza

Accesso agli incontri

La partecipazione agli incontri di pordenonelegge 2021 è gratuita con prenotazione obbligatoria e dietro esibizione della Certificazione verde COVID-19 – Green Pass per i maggiori di 12 anni. Grazie alla collaborazione tra Confindustria Alto Adriatico, Croce Rossa Italiana, Medici Cure Primarie Friuli Occidentale e Fondazione Pordenonelegge, per agevolare gli ingressi agli incontri nelle giornate del festival (15-19 settembre) verrà allestito un Punto Tamponi in Piazzetta Calderari gestito dalle suddette organizzazioni.