Indietro

La cerimonia di premiazione del V Premio Neri Pozza anche in streaming

7 settembre 2021
La cerimonia di premiazione del V Premio Neri Pozza anche in streaming

Venerdì 10 settembre, in diretta dal Teatro Olimpico di Vicenza

Venerdì 10 settembre 2021 si terrà la cerimonia di premiazione della V edizione del Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza.

A ospitare la cerimonia sarà, come da tradizione, il Teatro Olimpico di Vicenza. Durante la serata si darà lettura dei voti della giuria e verrà eletto il vincitore tra i cinque finalisti designati lo scorso 12 luglio, che si aggiudicherà 25.000 euro e la pubblicazione dell’opera da parte della casa editrice.

A contendersi il premio saranno: Enrica Aragona con Dove il mare diventa cielo, Luca Illetterati con Rimane sempre qualcosa, un quasi niente, Luca Saltini con Fino al confine, Pierpaolo Vettori con Un uomo sottile e Stefano Amato con La candela di Krujë, che si aggiudica il premio per la categoria degli under 35.

La serata al Teatro Olimpico verrà condotta da Chiara Piotto, giornalista di Sky, e avrà come ospite Silvio Orlando che, accompagnato dall’Ensemble dell’Orchestra Terra Madre diretta da Simone Campa, si esibirà in una performance tratta dallo spettacolo La vita davanti a sé, dall’omonimo romanzo di Romain Gary. Silvio Orlando porterà lo spettacolo in tournée in tutta Italia il prossimo autunno.

Chi non sarà al Teatro Olimpico di Vicenza potrà seguire la cerimonia in diretta streaming a partire dalle ore 19,00 sulla pagina Facebook di Neri Pozza e sui canali digitali de Il Giornale di Vicenza, L’Arena e Bresciaoggi. La serata verrà trasmessa live su ANSA.it, media partner dell’evento, e sul sito e la pagina Facebook del Circolo dei Lettori di Milano.

La premiazione di una delle scorse edizioni del Premio al Teatro Olimpico di Vicenza

La cinquina dei finalisti

Tra i cinque finalisti – scelti tra i dodici, a loro volta selezionati da una commissione designata dalla casa editrice tra i 1.312 testi arrivati al concorso – figurano romanzi che prediligono un’ambientazione storica, come L’ultima candela di Krujë di Stefano Amato, che racconta il lungo e sanguinoso assedio di Krujë da parte dell’Impero ottomano, o Dove il mare diventa cielo di Enrica Aragona, una commovente storia di emancipazione ambientata nella Calabria rurale del secondo dopoguerra e nella Roma della ricostruzione, e Fino al confine di Luca Saltini, sul lungo viaggio di una donna verso la Repubblica Democratica Tedesca alla ricerca del padre scomparso durante i combattimenti della Prima guerra mondiale.

Ma ci sono anche libri che svelano un viscerale amore e un altrettanto profondo odio per la dimensione provinciale della propria città, come accade nel romanzo Rimane sempre qualcosa di Luca Illetterati, e altri che fanno dell’arte e dei suoi protagonisti materia prima per raccontare storie, come nel caso di Un uomo sottile di Pierpaolo Vettori, che affronta l’intreccio inscindibile e insondabile tra la figura di uno scrittore, la sua arte e il suo destino.

Secondo Giuseppe Russo, ideatore del Premio, «la cinquina di questa V edizione del Premio Neri Pozza costituisce una preziosa conferma delle caratteristiche proprie del concorso. Le opere selezionate presentano, infatti, i tratti essenziali dei romanzi premiati nelle precedenti edizioni: accuratezza della trama e bella scrittura. Variano i generi: si va dal romanzo storico propriamente detto all’opera che ha al suo centro la contemporaneità. Variano anche gli stili: dal racconto di fiction pura al racconto in cui la narrativa si contamina con altri generi e saperi. Un segnale inequivocabile della ricchezza e della varietà che caratterizzano oggi la narrativa italiana».  

Il premio, patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Vicenza, è promosso da Confindustria Vicenza e ha il supporto di BPER Banca. La sezione giovani è organizzata in collaborazione con Il Circolo dei Lettori di Milano diretto da Laura Lepri.