Indietro

Brucia la carta, non bruciano le idee

19 marzo 2021
Brucia la carta, non bruciano le idee

Esce Bruciare libri. La cultura sotto attacco: una storia millenaria di Richard Ovenden e noi ne parliamo con l’autore e Stefano Parise in streaming il 24 marzo

Mercoledì 24 marzo, alle 19.00 su #PDESocialClub, la pagina video di PDE su Facebook, si parla di quel che ci sta più a cuore: dei libri, della conoscenza, del valore sociale dei libri e della conoscenza

Solferino ha appena pubblicato il bel libro di Richard Ovenden Bruciare libri. La cultura sotto attacco: una storia millenaria.

Ovenden è il direttore della Bodleian Library, la biblioteca dell’università Oxford, una delle più antiche e più importanti istituzioni per la raccolta, catalogazione e studio della cultura scritta al mondo. È lui a guidarci nelle storie di biblioteche e fondi distrutti, dispersi, saccheggiati, bruciati, censurati.

Dall’incendio (leggendario?) della Biblioteca di Alessandria ai tanti tentativi di genocidio culturale succedutisi dalla Riforma protestante a Sarajevo passando per i roghi di libri dei nazisti e la caccia al patrimonio culturale ebraico in Polonia e Lituania durante l’occupazione tedesca.

Dalle tante autocensure di scrittori e parenti di scrittori (Byron, Kafka, Philip Larkin e  l’intricato caso Ted Hughes/Sylvia Plath: la tentazione del camino per diari, lettere quando non l’intero corpus letterario, è stata allettante per molti scrittori, anche tra i più letti e amati) alla sorprendente importanza che gli archivi hanno rivestito nella decisione di scatenare la seconda guerra del Golfo con tutte le conseguenze che continuiamo a scontare.

Clicca per saperne di più

Fino alle inedite sfide poste ad archivisti e bibliotecari dal mondo di Internet e dei social media: come gestire questa inedita, liquidissima mole di dati e informazioni? Come salvare la democrazia da una gestione sempre più privata e globalizzata del sapere e della conoscenza?

Insomma, un libro pieno di storie affascinanti e terribili, distruzioni insensate e atti di eroismo, perlopiù oscuri e misconosciuti, da parte di archivisti e bibliotecari decisi a salvare il passato per preservare il futuro.

Un testo, diciamolo pure, intimamente politico, che ci fa toccare con mano l’importanza cruciale del libro e della memoria scritta nella vita dei popoli e delle società. Noi ce ne dimentichiamo, gli agenti della distruzione, tiranni e demagoghi, lo hanno sempre presente: un giorno bruciavano le biblioteche, oggi alterano la realtà con fake news e realtà alternative.

A discutere di questi temi e di queste storie assieme a Ovenden abbiamo chiamato l’interlocutore ideale, Stefano Parise, direttore della Biblioteca Sormani di Milano e grande esperto di promozione della lettura.

Ci vediamo dunque il 24 marzo alle 19.00, sulle pagine Facebook di Solferino, PDE e di tutte le librerie che aderiscono a #PDESocialClub. L’incontro si potrà seguire anche dalla home page del nostro sito e sul nostro canale YouTube. Qui il link dell’evento.