Indietro

Cari politici, buona lettura!

4 luglio 2020

Raffaello Cortina: 600 e-book ai parlamentari italiani perché imparino a fare i conti con la propria ignoranza. Una provocazione? Forse no. Ce lo spiega una lettera scritta dall’editore a quattro mani con Marco Malvaldi

Mettiamola così, l’emergenza Coronavirus ci ha messi drammaticamente di fronte alla nostra ignoranza. E soprattutto alla inevitabile ignoranza di chi ci governa e amministra, di chi in parole povere è demandato, eletto, a prendere decisioni che ci riguardano, e che riguardano la nostra vita, su questioni molto complesse e molto importanti, questioni spesso, come questa volta, di vita o di morte.

Inevitabile ignoranza, dicevamo, perché questo virus era “inedito”, perché inedite erano le conseguenze della sua planetaria diffusione. Inevitabile anche perché nello specifico, un politico non è un epidemiologo, non è un virologo, non è un urbanista e forse neanche un economista. E allora? Dobbiamo affidare le decisioni agli esperti? Farci governare da epidemiologi e virologi? O da architetti e ingegneri sperando che così i ponti restino in piedi? O da economisti (e di quale specialità)? O… ?

Oppure dobbiamo dare retta a Marco Malvaldi e a Raffaello Cortina, scrittore (e chimico) l’uno, editore l’altro, che nella lettera che qui riportiamo spiegano perché Raffaello Cortina Editore sta per mandare a 600 deputati e senatori una copia in e-book di L’illusione della conoscenza. Perché non pensiamo mai da soli di Steven Sloman, professore di Scienze cognitive, linguistiche e psicologiche alla Brown University e direttore della rivista scientifica Cognition, e Philip Fernbach scienziato cognitivo e professore di Marketing alla Leeds School of Business della University of Colorado.

La lettera di Marco Malvaldi e Raffaello Cortina

Onorevole lettrice, Onorevole lettore,

sapresti descrivermi come funziona uno sciacquone?

Se non lo sai, non preoccuparti. Nemmeno io lo sapevo – e non credevo nemmeno che fosse importante, prima di leggere questo libro.

In questo momento, sei una delle persone che possono attivamente decidere del futuro del nostro paese. Per questo, indipendentemente dal tuo schieramento politico o dal gruppo a cui appartieni, mi sono sentito di regalarti questo libro.

Ognuno di noi ha competenze diverse, e abilità diverse; e sono spesso competenze altamente specializzate. La conseguenza è che ognuno di noi ignora molte più cose di quelle che conosce.

Un grande investitore ed economista statunitense, Warren Buffett, dice che non è importante il rapporto tra quante cose sai e quante non sai, ma è fondamentale tracciarne i confini: conoscere la superficie che separa la nostra conoscenza dalla nostra ignoranza. La cosa, secondo me, è ancora più importante per un politico, cioè per una persona che non può, e non deve, sapere tutto, ma deve spesso prendere decisioni sulla base di ciò che altri sanno, e quindi valutare correttamente le persone alle quali si affida.

Valutare noi stessi è difficile, ma valutare gli altri lo è ancora di più: è molto difficile stabilire questi confini, per noi stessi e per gli altri, ma è necessario. Sia per scegliere le persone giuste, che per dare il giusto peso alle loro parole.

Per questo, credo che questo libro ti potrebbe essere d’aiuto.

Anche se sai come funziona uno sciacquone.

Con sincerità,

Marco Malvaldi e Raffaello Cortina

Domenica 5 luglio Marco Malvaldi sarà a Omnibus, la7, ospite di Alessandra Sardoni, e racconterà il perché di questa assai lodevole iniziativa.

Steven Sloman, Philip Fernbach, L’illusione della conoscenza. Raffaello Cortina Editore