Indietro

La storia di Attilio Cassinelli in mostra a Roma

3 febbraio 2020

La Galleria Nazionale ospita, dal 4 febbraio al 22 marzo, una mostra dedicata a Attilio Cassinelli, autore di Lapis. Il catalogo è pubblicato da Silvana

Attilio Cassinelli, in arte semplicemente Attilio, è un maestro indiscusso dell’illustrazione italiana. Instancabile narratore per immagini e, per sua stessa ammissione, amante «delle cose semplici», dagli anni ‘70 a oggi ha rivoluzionato l’editoria per i più piccoli grazie alla capacità di sintesi del suo segno geometrico e rigoroso.

Nato a Genova nel 1923, Cassinelli inizia come grafico pubblicitario per poi passare, dal 1965 con La collana del bosco, all’editoria per l’infanzia, collaborando con la casa editrice Giunti. Si impegna, sempre negli anni Sessanta, a elaborare una sorta di “bestiario” – lo Zoo di carta, Il cane Pericle e molti altri –  per trattare diverse tematiche legate all’ambientalismo e dell’animalismo. 

Si dedica con passione, inoltre, a dare nuova forma a Le avventure di Pinocchio, il grande classico di Carlo Collodi che ha adattato in varie edizioni e su cui è ritornato negli anni, attraverso una serie di studi e bozzetti del tutto inediti. Infatti, di Pinocchio esistono anche un volume illustrato da Cassinelli nel 1981, in occasione del centenario della pubblicazione, e una versione a fumetti del 1991, C’era una volta un pezzo di legno

Oggi, a 96 anni, Casinelli non smette di stupire. Negli ultimi anni, con la collaborazione della figlia Alessandra, dell’amica libraia Diletta Colombo e dell’editrice Rosaria Punzi di Lapis Edizioni, Attilio ha iniziato la pubblicazione di una collana di fiabe classiche per piccolissimi, Le Mini Fiabe, e di una che tratta temi quali ecologia, natura, amicizia, Le Mini Storie.

 

Evergreen. Storia di Attilio

Alla sua lunga carriera e al linguaggio dell’illustrazione è dedicata la mostra Evergreen. Storia di Attilio, a cura di Marcella Cossu con Nunzia Fatone, che verrà inaugurata oggi alle 18.30 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma

L’allestimento comprende oltre 80 opere tra disegni, studi originali, libri e modellini. Tra questi, sarà possibile ammirare lavori inediti, provenienti dallo studio creativo dell’artista. 

Il percorso espositivo attraversa il lungo cammino di Attilio nel mondo dell’illustrazione, concentrandosi sull’evoluzione del suo enciclopedico “bestiario”, da La collana del bosco fino alle Mini Storie di Lapis. 

A completare questo cammino nell’arte di Attilio, due piccole sezioni dedicate a esplorare altri ambiti cui l’artista si è dedicato, come la grafica pubblicitaria degli anni Sessanta (il “Cynar”, le sigarette “Nazionali”) e al caricaturismo (memorabile il suo Totò). 

Le opere

Tra le opere esposte, le tavole inedite del 1981 di Pinocchio; le fiabe dei fortunati cicli I dodici mesi e La collana del bosco degli anni Sessanta; i “senza parole”, prime esperienze di silent book del 1975 con i disegni “ad altezza di bambino”; i libri “a leporello” con collage creati tra il ’75 e il ’78; gli animali dello Zoo di carta inventato da Attilio nel 1967; le nuove tavole, presentate in anteprima, dell’ultimissimo lavoro di Attilio, tornato a disegnare uno dei personaggi a lui più cari, Pinocchio.

La mostra, infatti, arriva proprio in concomitanza con l’uscita dell’edizione di Pinocchio pubblicata da Lapis nella collana Le mini Fiabe, che sarà nelle librerie dal 6 febbraio e potrete vedere in anteprima all’inaugurazione di Evergreen. Storia di Attilio

Il catalogo della mostra, riccamente illustrato, è in arrivo nei prossimi giorni, pubblicato da Silvana Editoriale.


INFO

Evergreen Storia di Attilio 
a cura di Marcella Cossu 
con Nunzia Fatone

Inaugurazione 
lunedì 3 febbraio 2020 
ore 18.30

Apertura al pubblico 
dal 4 febbraio al 22 marzo 2020 
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 
Sala Aldrovandi

Sito della Galleria Nazionale