Indietro

Mito

Jean-Pierre Vernant

Tra i massimi studiosi dell’età classica, in particolare degli aspetti antropologici e storico-religiosi del mondo greco, Jean-Pierre Vernant non ha bisogno di presentazioni. E chiunque abbia un qualche interesse nei confronti della mitologia, specialistico o meno, a un certo punto ha incontrato Vernant sulla sua strada.

Il grande storico delle religioni francese ha, infatti, indagato l’evoluzione stessa del mito, abbracciando un punto di vista sociologico e applicando gli strumenti metodologici elaborati dall’antropologia strutturalista alla storia delle religioni.

Di formazione filosofica, influenzato dal lavoro dei maestri Ignace Meyerson, psichiatra e fondatore della psicologia storica, e Louis  Gernet, grecista, storico e autore di ricerche sul pensiero mitico-religioso, Vernant imparò a guardare alla storia come un percorso complesso.

E a chi, se non a lui, affidare la stesura del lemma “Mito” dell’enciclopedia Treccani, che oggi esce in un agile volume monografico, nella collana “Voci”. La serie propone una selezione di lemmi storici particolarmente rilevanti,  attualizzati da saggi introduttivi firmati da diverse personalità del mondo culturale.

Il compito di contestualizzare la voce Mito” di Jean-Pierre Vernant è stato affidato ad Andrea Marcolongo, scrittrice, grecista e autrice di La lingua geniale, che ha introdotto il volume con passione e competenza.

Cosa fa del mito un argomento tanto attuale?

Quando pensiamo al mito, spesso la mente ci riporta ad antiche storie di civiltà scomparse, che narrano le gesta di divinità, eroi, mostri e altre creature fantastiche, ma sbagliamo. Il mito, inteso come narrazione che conferisce sacralità a diversi aspetti del mondo, è vivo e ancora oggi ci aiuta a inquadrare noi stessi e il nostro presente. Ci accompagna e cambia, come cambiano le società e le culture, mentre fornisce radici al nostro pensiero.

Il mito, anche se non racconta la verità, può essere un modo per avvicinarsi a essa. Secondo Vernant, infatti, ha un ruolo fondamentale nel passaggio dal pensiero mitologico greco a quello razionale filosofico.

«Il mito greco si rivela ancora oggi il perimetro entro il quale pratichiamo l’esercizio del pensiero e con cui misuriamo il grado raggiunto o mancato della nostra civiltà» scrive Marcolongo nella sua prefazione.

Proprio per questo, il volume di Jean-Pierre Vernant, appena pubblicato da Treccani Libri, ci sembra il punto di partenza per una riflessione sul concetto di “mito” di più ampia portata, che travalica i confini culturali e temporali, fino a spingerci a riflettere su noi stessi.

Mito

Jean-Pierre Vernant
TRECCANI LIBRI
VAI AL LIBRO
Genere:
Filosofia
Listino:
€ 10.00
Collana:
Voci
Data Uscita:
15/04/2021
Pagine:
0
Lingua:
Italiano
EAN:
9788812008940