Indietro

Cambiare il futuro. Uno studente alla volta

8 settembre 2022
Cambiare il futuro. Uno studente alla volta

Dal corso al test al libro. Tutte le novità di Alpha Test. Intervista a Giuseppe Cavallaro e Massimiliano Bianchini.

Con 3.200 corsi svolti in tutta Italia e online, 50.000 ore di lezione erogate, 200 docenti specializzati coinvolti, oltre 100.000 studenti preparati e circa 600mila copie di manuali vendute ogni anno, Alpha Test è il principale operatore privato del settore della formazione e collabora con Licei e Istituti di tutta Italia per orientare e preparare al meglio gli studenti al passaggio dalla scuola superiore all’Università. La sua storia l’abbiamo raccontata tempo fa in un’intervista ai fondatori e potete leggerla QUI.

Tutte le novità di Alpha Test

In questi mesi però, Alpha Test ha vissuto un importante cambiamento nel suo assetto societario e quindi chiediamo a Giuseppe Cavallaro, amministratore delegato, cosa è cambiato e che ripercussioni questo avrà, se ne avrà, sugli aspetti squisitamente produttivi e editoriali.

Con l’ingresso del nuovo socio di maggioranza, White Bridge Investments, Alpha Test ha deciso di investire sull’esperienza che ha accumulato in trentacinque anni di lavoro nell’education sia in ambito formativo che editoriale e di espandere i propri servizi, e i propri valori, in territori adiacenti. È così partita una campagna di acquisizioni, abbiamo realizzato alcune operazioni e oggi Alpha Test si presenta come un vero e proprio gruppo. Già ora, ad esempio, siamo pienamente attivi nel campo della formazione digitale professionalizzante, nella formazione giuridica, nella preparazione per i test standardizzati internazionali come GMAT, GRE e SAT. Il gruppo è ambizioso e si propone di rispondere a un’esigenza sempre più grande nel nostro Paese, e cioè aiutare i giovani, gli studenti, a trovare il loro posto nel mondo, diventare chi vogliono essere. Ci proponiamo di farlo con grande dedizione, responsabilità e soprattutto competenza. Il nostro motto è “Cambiare il futuro. Uno studente alla volta”. Nei prossimi anni contiamo di crescere sia organicamente che portando avanti, se possibile, altre acquisizioni, se troveremo dei partner che sposeranno il nostro progetto e i nostri obiettivi. Per quanto riguarda le possibili ricadute sul piano editoriale, una su tutte è il rinnovato stimolo a continuare a pubblicare i migliori libri su cui uno studente possa studiare per i test di ammissione universitaria. Garanzia di questo impegno sono lo scrupolo che mettiamo nel processo di revisione dei contenuti, e la sempre maggiore integrazione di questi stessi contenuti con piattaforme digitali su cui i ragazzi possano esercitarsi e ripassare consultando video on demand sulle materie specifiche. Per quanto riguarda le novità, Alpha Test fa il suo ingresso nella preparazione giuridica. Contiamo quindi di uscire a breve con libri di alta qualità in quest’ambito, grazie soprattutto all’apporto di Raffaele Viggiani, che è il fondatore di Law Camp, una delle nuove società facenti parte del gruppo, nonché socio dello stesso. Questo in breve ciò che sta accadendo in Alpha Test. Un progetto davvero appassionante, di cui sono orgoglioso di far parte.

Da Legge…

Massimiliano Bianchini è il direttore editoriale della casa editrice milanese, alla quale si affianca il nuovo marchio Law Camp. A lui chiediamo il perché di questa nuova sigla e quali saranno le sue caratteristiche.

Law Camp, come accennava Giuseppe Cavallaro, nasce dall’ingresso in Alpha Test di Raffaele Viggiani, che è il fondatore, nel 2010, della Scuola Notarile Viggiani, alla quale sono seguite una scuola di avvocatura e una di magistratura. Viggiani è una persona di gran caratura, un profondo conoscitore del diritto innamorato della didattica, dell’insegnamento, e ha sviluppato, in questi dodici anni di attività, strumenti e metodologie estremamente efficaci per la formazione e soprattutto per il superamento dei concorsi in ambito legale e della Pubblica Amministrazione. A titolo di esempio, se prendiamo gli ultimi cinque concorsi notarili, il quaranta per cento di coloro che hanno vinto il concorso per diventare notaio, e sappiamo quanto sia selettivo, si sono preparati con la Scuola Viggiani. Ora questa esperienza, questa capacità, viene trasferita in Law Camp, e l’idea è un po’ quella di fare lo stesso percorso che ha portato al successo del marchio editoriale Alpha Test. Alpha Test è nata alla fine degli anni Ottanta, proponendo corsi di preparazione ai test di ammissione all’università. Dopo qualche anno, ci siamo resi conto che il know how che avevamo nel frattempo acquisito poteva essere agevolmente trasferito in un prodotto editoriale e abbiamo creato la collana di libri dedicata ai Test Universitari, ad oggi la più conosciuta e apprezzata dagli studenti. Questo ancora oggi è uno dei punti di forza dei libri di Alpha Test: il fatto che l’aggiornamento dei volumi, le nuove edizioni e tutti i prodotti nuovi che vengono realizzati, siano realizzati dai docenti dei nostri corsi è un valore aggiunto che difficilmente un editore puro riesce a conseguire. Il fare docenza in aula, avere contatto continuo con i ragazzi, sapere puntualmente quali sono gli argomenti che creano difficoltà, quali sono i punti di debolezza dei ragazzi, ci consente poi di essere estremamente efficaci nella formazione che realizziamo attraverso i libri. Ecco, questo stesso tipo di percorso intendiamo farlo con Law Camp. In particolare, i primi volumi sono previsti per l’autunno del 2022. Usciranno due codici, un Codice Notarile e un Codice Civile oltre a un temario per la magistratura, naturalmente con un taglio innovativo e differenziante rispetto a ciò che c’è sul mercato. Sono strumenti finalizzati al superamento delle prove concorsuali, con delle parti propriamente metodologiche, che spiegano come utilizzare al meglio gli strumenti stessi. A seguire sono previsti numerosi manuali brevi, che copriranno le diverse esigenze di preparazione per poi proseguire la produzione editoriale con libri dedicati ai concorsi nell’ambito della Pubblica Amministrazione.

… a Medicina

Grandi novità anche per gli studenti che intendono iscriversi a Medicina. Dal 2023, i test per queste facoltà sono trasformati in TOLC – CISIA, allineandosi così alla gran parte dei corsi universitari italiani. Alpha Test è già pronta con una sua proposta editoriale?

Naturalmente sì. Sono mesi che stiamo lavorando sulle nuove edizioni dei nostri volumi. Per fare un breve riepilogo: attualmente la situazione per quel che riguarda i test di medicina, prevede lo svolgimento del test in una data unica, in settembre, e lo studente può svolgere il test una volta sola, quindi è una prova che per dirla piatta “o la va o la spacca”. È un test che viene svolto in maniera tradizionale, quindi con carta e matita , il cui risultato confluisce poi in una graduatoria unica nazionale nella quale i punteggi vengono ordinati. Solo i  primi quindicimila candidati riescono ad accedere all’università che hanno indicato tra le preferenze. Nel 2023 cambieranno molte cose: il test di medicina diventerà un test TOLC, che significa Test On Line CISIA. CISIA è il consorzio interuniversitario che gestisce a oggi la gran parte dei test d’ammissione e dall’anno prossimo gestirà anche il test per medicina. Le caratteristiche del test TOLC sono sostanzialmente che può essere tentato più volte durante l’anno, gli studenti avranno dunque più possibilità di svolgere la prova; non solo, il test potrà essere affrontato già a partire dalla quarta superiore, sarà svolto a computer e sarà composto, più che in passato, da domande sulle materie scientifiche. Quali sono quindi le conseguenze di questo cambiamento? Naturalmente ci saranno più studenti che sosterranno la prova, perché se si potrà provare già a partire dalla quarta superiore, gli studenti di quarta si sommeranno a quelli di quinta, con un ovvio allargamento del perimetro di persone potenzialmente interessate alla preparazione. Inoltre, col fatto che il test non si svolgerà più solo a settembre ma con ogni probabilità anche in una data primaverile, i ragazzi cominceranno a prepararsi già dall’autunno precedente. Va detto che il numero di posti rimarrà limitato, come rimarrà la graduatoria unica nazionale. Quindi in realtà l’ammissione non sarà più facile rispetto a oggi, perché la soglia d’ingresso si alzerà, potendo i ragazzi fare la prova più volte: per i primi tentativi si prepareranno forse in maniera parziale, ma progressivamente la preparazione andrà via via aumentando, rendendo più competitiva la selezione. I più motivati cominceranno a studiare ancora prima. Già adesso riceviamo telefonate di studenti di terza superiore che ci chiedono come possono iniziare la preparazione. Noi siamo già pronti con la nostra proposta editoriale. Da sempre seguiamo attentamente l’evoluzione dei test, e l’evoluzione dei test si è tradotta nell’evoluzione dei nostri libri. Puntualmente, ogni volta che subentra una modifica significativa nella prova, Alpha Test esce con la nuova edizione e con tutti i contenuti aggiornati in modo da essere sempre lo strumento più aggiornato sul mercato. Quest’anno, come già accennava Giuseppe Cavallaro, faremo un passaggio importante: tutte le edizioni dei nostri libri per l’ammissione all’università saranno dotate di MyDesk, la piattaforma proprietaria di e-learning che abbiamo sviluppato negli anni passati per l’utilizzo nei nostri corsi e che conterrà tutta una serie di strumenti complementari rispetto ai libri, cui avranno accesso i lettori dei volumi Alpha Test. Ci saranno sia lezioni on demand, sia video tutorial dei docenti Alpha Test, oltre a parti riassuntive come schemi, mappe concettuali, formulari e tutta la parte di simulazione e di esercitazione a computer che, specie per gli studenti che affronteranno la prova di medicina, si rivelerà un elemento estremamente importante visto che la prova diventerà computer based. Inoltre, questa piattaforma ci darà la possibilità di caricare in maniera molto rapida, pressoché in tempo reale, eventuali aggiornamenti sulle materie, sulle modalità, su tutto ciò che attiene l’esame specifico.

Potete ascoltare una versione audio della nostra intervista nel nono episodio del nostro podcast magazine Indie – Libri per lettori indipendenti.