Indietro

Su Netflix la docuserie basata su “Come cambiare la tua mente” di Michael Pollan

15 luglio 2022
Su Netflix la docuserie basata su “Come cambiare la tua mente” di Michael Pollan

Già sulla piattaforma streaming la serie di Alex Gibney basata sul bestseller di Michael Pollan

Come cambiare la tua mente, uscito in originale nel 2018 e pubblicato in Italia da Adelphi, è stato un libro di enorme impatto. L’autore, Michael Pollan, giornalista, saggista e docente a Berkeley, veniva da due grandi successi come Il dilemma dell’onnivoro e In difesa del cibo, nei quali si preoccupata di capire, per davvero, cosa finiamo per introdurre nei nostri corpo, smontando con enorme acume alcuni luoghi comuni sulla nutrizione e soffermandosi non sui cibi, ma sul loro contenuto.

In qualche modo, questa forma mentis, la sua naturale predisposizione ad andare oltre le apparenze, immergersi completamente e concretamente nel tema scelto, si ritrova anche in questo libro formidabile in cui l’oggetto non è più il cibo propriamente detto, ma qualcosa che comunque ha un impatto sui corpi. Sostanze allucinogene e psicotrope, che in fondo sono quel cibo sacro che per gli antichi apriva le porte del divino e che per molti studiosi contemporanei apre le porte dell’ultimo mistero: la mente umana, il suo funzionamento, le sue capacità, i suoi limiti. D’altronde, negli ultimi anni, la ricerca scientifica si è rivolta verso lo studio di questi “acidi” e la loro azione su alcune patologie. 

Pollan, come si diceva, affonda le mani nelle cose che studia, e per scrivere Come cambiare la tua mente studia tanto, e poi viaggia, intervista persone con esperienze diversissime, da guru a neuroscienziati. Soprattutto, sperimenta in prima persona. Il risultato è un affascinante incrocio fra un diario di viaggio e la cronaca di un lungo esperimento, scritto con precisione ma ironia e che ora diventa una docuserie di quattro episodi già disponibile su Netflix.

 
Ad adattare il materiale raccolto da Michael Pollan c’è una personalità del documentario americano, Alex Gibney, vincitore del premio Oscar con Taxi to the Dark Side (2008) e autore di We Steal Secrets: The Story of WikiLeaks (2013) e Going Clear – Scientology e la prigione della fede (2015). 

Gibney e Pollan intraprendono un viaggio in quattro episodi, ognuno incentrato su una diversa sostanza allucinogena: LSD, psilocibina, MDMA e mescalina. Con lo sguardo in parte rivolto a un contesto storico quasi dimenticato, Pollan guida il pubblico verso le frontiere del nuovo rinascimento psichedelico per esaminare l’ipotesi che queste sostanze siano in grado di curare e cambiare le menti e la cultura. Alla regia della serie ci sono la candidata agli Emmy Alison Ellwood e Lucy Walker, due volte candidata agli Oscar e vincitrice di un Emmy.

Noi vi consigliamo di dargli un’occhiata, ma ancora di più di correre in libreria per sfogliare l’edizione tascabile degli Adelphi uscita da pochissimo, perché sappiamo che a volte sembra una frase fratta, ma mai come questa volta la lettura può trasformarsi in una vera a propria esperienza in grado, va da sé, di cambiare la vostra mente.