Indietro

Benvenuti a Casa Trelawney

21 ottobre 2021
Benvenuti a Casa Trelawney

Un piccolo gioiello di humor britannico pubblicato da Neri Pozza. Ce ne parla Laura Maria Fedigatti della libreria Le mille e una pagina di Mortara

di Laura Maria Fedigatti

Una delle più fulgide magioni dell’Inghilterra meridionale, Trewlaney Castle in Cornovaglia ha ottocento anni ed è in rovina. Il tetto sta per crollare, non ci sono soldi per il riscaldamento e l’elettricità, la dispensa sa offrire solo carne macinata di scarsa qualità. Il tutto a causa della pessima gestione finanziaria delle ultime generazioni.

L’ultimo conte, Kitto Tremayne, vive a Trelawney con la famiglia: gli anziani genitori, legati a un passato di fasti ormai scomparsi e che si ostinano ignorare la decadenza della famiglia; i tre figli, Ambrose, erede debosciato, Arabella, appassionata di biologia, e Toby, il più giovane e sensibile; e la moglie, Jane, la sola che cerca di mantenere in vita, con il suo saldo buonsenso e le giornate interminabili di lavoro casalingo, la casa e la famiglia.

Gli unici a vivere in apparente tranquillità sono gli zii di Kitto, Tuffy, scienziata naturalista un po’ pazza; Tony, eccentrico dandy amante dell’arte; Blaze, la sorella di Kitto, cacciata venti anni prima per questioni di eredità, le cui doti matematiche applicate alla finanza le hanno fatto guadagnare milioni nella City di Londra.

Ma siamo nell’estate del 2008, il crollo delle banche si avvicina, Kitto si ritrova in guai molto seri a causa della sua incapacità e del suo ennesimo affare finito male, mentre anche Blaze, l’unica a possedere i mezzi per sistemare Trelawney, non sta passando un bel periodo.

Come se non bastasse, dopo vent’anni di silenzio, Anastasia, vecchia amica di Blaze e Jane (e forse qualcosa in più per Kitto) manda notizie dall’India, dove sta morendo, e chiede di accogliere sua figlia, la diciannovenne Ayesha, il cui arrivo metterà ulteriore scompiglio tra i componenti della famiglia.

Riusciranno le due cognate, che non si parlano da due decenni, a risolvere i loro contrasti, a mantenere uniti i Tremayne e, soprattuto, a salvare Trewlaney?

Con Casa Trelawney, la scrittrice e regista inglese Hannah Rothschild ha creato un piccolo gioiello di humor britannico, un romanzo divertente e piacevole, pieno di vitalità e ironia, un superbo ritratto della società inglese del nuovo millennio, con protagonisti memorabili, che rappresentano in modo perfetto il contrasto tra l’Inghilterra antica e ormai superata delle vecchie tradizioni aristocratiche (ma ancora piena di fascino) e un paese moderno, ma alle prese con i problemi della contemporaneità.

La libreria “Le mille e una pagina”, di Laura Maria Fedigatti e Alberta Lia Maffi, si trova a Mortara (PV), in Lomellina. È una libreria indipendente di varia, aperta dal 12 settembre 2008. Dal maggio 2020 la libreria è diventata anche casa editrice: Le mille e una pagina Editore. Per saperne di più, visitare il sito della libreria.