Indietro

Volevo stare dentro i fili di una radio. Da tutto il calcio minuto per minuto a Caterpillar

Renzo Ceresa

Quando si nomina Renzo Ceresa è impossibile non pensare “radio”. Il binomio perfetto.

Punto di riferimento per generazioni di ascoltatori, ha lavorato in Rai dal 1977 al 2018. Impossibile non ricordarlo! Ha curato programmi che hanno fatto la storia, da Caterpillar a Catersport, l’Altro lato e Sumo, lavorando in tutte le direzioni: seguendo la cronaca nazionale e internazionale, le notizie di prima pagina e quelle marginali, convocando gli ascoltatori a partecipare alla conduzione, affrontando e condividendo problematiche ambientali che ancora non si erano imposte all’attenzione dei media e producendo importanti iniziative territoriali (M’illumino di meno, il CaterRaduno) che hanno restituito fisicità alla relazione di chi fa radio e di chi l’ascolta.

A coronamento della sua carriera, a conclusione del suo quasi mezzo secolo di percorso in radio, esce con un libro, da poco in libreria per Baldini+Castoldi, dedicato a quei lunghi meravigliosi, intensi e indimenticabili anni.
In Volevo stare dentro i fili di una radio. Da tutto il calcio minuto per minuto a Caterpillar, titolo che si rifà alla monumentale Le Rondini di Lucio Dalla, lascia affiorare liberamente brandelli di memoria, spesso inaspettati, in un flusso entusiasmante in cui le parole chiamano altre parole. Ed è toccante come il racconto ci restituisce un’immagine della radio non più come puro e semplice strumento di comunicazione, ma prima di tutto come luogo dentro il quale le persone si esprimono al massimo e si riconoscono.

Ceresa, come Dalla, voleva entrare dentro i fili di una radio, e ce l’ha fatta. Del resto, non ci si poteva aspettare nient’altro di diverso. Il suo era un destino già segnato? Forse. D’altronde suo padre era un tecnico di produzione radiofonica e lui era nato in un condominio in cui abitavano solo dipendenti della Rai. E poi stiamo parlando di un illuminato del settore, di uno che ha saputo dialogare e stare nella giusta relazione con l’altro. Certo, avrebbe voluto spesso lanciare i conduttori dalla finestra, dice, però poi è sempre stato abilissimo nel fare da intermediario tra le loro idee a volte stravaganti e la necessità di comprendere che si stava lavorando per un servizio pubblico.

Un motivo per leggere questo libro? Intanto perché è scritto benissimo ed è assai divertente, e poi per non dimenticare che ancora oggi è il tempo della radio: un medium che risponde al nostro bisogno di ascolto, racconto, condivisione e comunità. Ubiquo, facile, scambievole, interattivo, poco costoso, disponibile, inclusivo. Il medium del futuro, dunque.

Volevo stare dentro i fili di una radio. Da Tutto il calcio minuto per minuto a Caterpillar

Renzo Ceresa
BALDINI & CASTOLDI
VAI AL LIBRO
Genere:
Musica e spettacolo
Listino:
€ 18.00
Collana:
Le boe
Data Uscita:
21/10/2021
Pagine:
144
Lingua:
Italiano
EAN:
9788893884587