Indietro

RAI. Il diritto e il rovescio

Roberto Zaccaria

Pochi conoscono la Rai meglio di Roberto Zaccaria, che ne è stato Presidente dal 1998 al 2002, dopo esserne stato Consigliere per sedici anni. Il problema è sempre quello: tra la Scilla dei vincoli giuridici posti al servizio pubblico dal diritto italiano e comunitario e la Cariddi dei complessi rapporti con la politica, devono passare il rispetto del mandato di servizio pubblico, le economie obbligate della prima azienda culturale del Paese, le inesauribili sfide poste dalla continua innovazione tecnologica e di contenuti. In RAI. Il diritto e il rovescio (Passigli), Roberto Zaccaria racconta e analizza la RAI su questo sfondo: i conflitti interni, la concorrenza seguita alla fine del monopolio, il bilancio stretto tra canone e gettito pubblicitario, il passaggio dall’analogico al digitale e dalla TV generalista ai canali innovativi, la progressiva trasformazione dell’informazione a opera delle tecniche di marketing, insomma i tanti problemi che hanno caratterizzato l’evoluzione recente del nostro servizio pubblico vengono acutamente esaminati in un libro che unisce passione polemica, competenza e documentazione. Una bella occasione per discutere di questi temi ce la regala il Festival della Comunicazione di Camogli, visto che Roberto Zaccaria sarà ospite del festival Venerdì 13 settembre alle 16.30 per presentare il suo libro assieme a Vincenzo Roppo.

RAI. Il diritto & rovescio

Roberto Zaccaria
Passigli
VAI AL LIBRO
Genere:
Scienze sociali
Listino:
€ 24.00
Collana:
Biblioteca Passigli
Data Uscita:
04/09/2019
Pagine:
278
Lingua:
Italiano
EAN:
9788836817030