Torna alla lista
ADELPHI EDIZIONI

Conversazione su Dante

Osip Mandel'stam

  • Genere: Critica letteraria
  • Listino: € 13.00
  • Collana: Piccola biblioteca Adelphi
  • Data Uscita: 20/05/2021
  • Pagine: 116
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788845935657

Nel 1933 Osip Mandel’stam, poeta in disgrazia, “emigrato interno” in procinto di diventare carne da lager, “arde di Dante”, e studia l’italiano per rileggere nell’originale la Divina Commedia. In Crimea tra maggio e giugno scrive Conversazione su Dante, e in seguito prova a pubblicarlo, ma il manoscritto viene rifiutato prima da una rivista e poi da una casa editrice, che lo restituisce con sfilze di punti interrogativi ai margini delle pagine. Di certo il saggio non ha nulla a che vedere con il “realismo socialista”, né corrisponde al canone degli studi danteschi. Affrancando il “sommo poeta” italiano da secoli di retorica scolastica, Mandel’stam ragiona su ciò che presiede alla nascita della sua poesia: in primo luogo, la metamorfosi. Tutto, nella Commedia, è in movimento, e per il vero lettore, “esecutore creativo”, leggere Dante significa rifiutarsi di restare incatenati a un presente che a sua volta è saldamente ancorato al passato: “Pronunciando la parola “sole”, è come se facessimo un lungo viaggio a cui siamo talmente abituati che lo facciamo dormendo ... la poesia ci sveglia di soprassalto a metà parola, e allora la parola ci sembra molto più lunga di quanto credessimo, e ricordiamo che parlare è sempre essere in cammino”. Unico perché sembra comprendere tutti i linguaggi, quello di Dante evoca il mondo con irripetibile potenza, e la Conversazione di Mandel’stam, tripudio di luminose intuizioni, costrutti arditi e metafore inusitate (biologiche, musicali, meteorologiche, tessili), in una prosa continuamente attraversata da squarci di poesia, scorge e mette in luce i tratti più moderni, addirittura sperimentali, del suo poetare.