Torna alla lista
Salerno

Kurdistan. Utopia di un popolo tradito

Marco Gombacci

  • Genere: Politica
  • Listino: € 14.00
  • Collana: L'Altrosguardo
  • Data Uscita: 04/12/2019
  • Pagine: 156
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788869733734

"Dall’eroica resistenza a Kobane alla conquista di Raqqa, i curdi siriani si sono dimostrati valorosi combattenti con una capacità di creare una struttura politica del tutto innovativa nel nord della Siria. Hanno saputo istituire una forma di autogoverno basato sulla libertà religiosa, sulla parità tra uomini e donne e sull’uguaglianza tra le diverse etnie in un Medio Oriente in decomposizione e dilaniato da guerre confessionali e tribali, dove attori statuali (e non) si contendono il controllo del territorio. I curdi sono stati capaci di creare una regione de facto autonoma, con un’amministrazione che governa un’area grande come il Belgio e dove gruppi di etnia diversa hanno adottato un sistema confederalista, femminista e multi etnico ispirato alla filosofia di Abdullah Ocalan, il fondatore del Partito dei lavoratori curdi (PKK). La regione del nord della Siria, negli ultimi anni, ha visto fiorire una rivoluzione femminista con donne di tutte le età imbracciare le armi per combattere contro lo Stato islamico a fianco dei soldati uomini; ha dato la libertà alle donne di portare o meno il velo e di frequentare le scuole che preferiscono senza restrizioni; ha permesso ai cristiani di pregare il proprio Dio accanto ai musulmani e tutto questo al centro dell’area geografica considerata la polveriera del mondo. Potrà questo progetto segnare lo spartiacque tra un nuovo Medio Oriente e l’immobilismo dei regimi antecedenti? Potranno i movimenti femministi del nord della Siria influenzare anche altre donne nei paesi a loro vicini portando loro diritti e libertà fino ad ora proibiti? È possibile che dalle macerie del Califfato islamico possa sorgere un progetto politico di democrazia e uguaglianza?"