Torna alla lista
Luiss UP

Viaggio al termine dell'Occidente. La divergenza secolare e l'ascesa del nazionalismo

Carlo Bastasin

  • Genere: Scienze sociali
  • Listino: € 16.50
  • Collana: I capitelli
  • Data Uscita: 27/11/2019
  • Pagine: 160
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788861054356

Superiorità degli uni, inferiorità degli altri, chiusura delle frontiere, protezionismo ed esaltazione della nazione. No. No non è la descrizione dell’Italia di Mussolini, ma l’amara fotografia contemporanea di un paese che fagocita ed esplicita in questo modo la totale perdita dei valori o degli ancoraggi culturali, antichi riferimenti che hanno costituito le basi della civiltà occidentale. Da dove viene la deriva sovranista? E cosa comunica all’occhio attento dell’esperto? Carlo Bastasin descrive il senso di marginalità avvertito da alcuni decenni: non c’è più convergenza, bensì divergenza. Non è tanto un problema di condizioni disuguali, ma di una tendenza al declino secolare percepito come irreversibile. Alcune parti della società diventano più ricche, più istruite e più centrali, altre più povere, ignoranti e ignorate. Talvolta, a segnare il destino è sufficiente la scuola o il quartiere sbagliati, altre volte un lodevole desiderio di altruismo o di diversità.