Torna alla lista
Salerno

La santa impresa. Le crociate del papa in Ungheria

Giampiero Brunelli

  • Genere: Cristianesimo
  • Listino: € 14.00
  • Collana: Aculei
  • Data Uscita: 13/06/2018
  • Pagine: 200
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788869732973

Se guardiamo al numero di soldati impiegati, all’intensità e alla durata dello sforzo bellico, la celebre battaglia di Lepanto del 1571 non ha coinciso affatto con l’acme dello scontro tra le forze armate del Papa e i Turchi. Un teatro di guerra molto meno conosciuto, l’Ungheria, tra Cinque e Seicento, ha visto sul campo più di ventimila uomini, in tre diverse spedizioni. L’autore riconsidera la vicenda nella sua interezza, valorizzando le conoscenze emerse da nuove ricerche tra le fonti vaticane. Il libro - che pone attenzione alle vicende militari e al vissuto concreto dei contingenti impiegati - fa riferimento agli arruolamenti, al trasferimento oltralpe dei soldati, alle condizioni di servizio, alle operazioni sul campo. Poche quelle vittoriose, come la presa di Strigonia, nel 1595. Altre in-concludenti, come la stretta a Giavarino del 1597. Una diventò una durissima ritirata: quella da Canisa, nel 1601. Le lettere originali degli ufficiali offriranno molti dettagli. Il carteggio del generale Aldobrandini, in particolare, darà un punto di vista privilegiato per verificare la presa sempre minore degli ideali di crociata fra i sovrani cristiani, divisi tra cattolici e protestanti, come pure tra amici e nemici di casa d’Austria. Al Pontefice, ai nobili militari e ai soldati semplici che combattevano sotto le insegne con le chiavi di San Pietro, dopo momenti di esaltazione sempre più effimeri, non restava che la disillusione.