Torna alla lista
DeriveApprodi

L'estetica del malessere

Claudia Attimonelli

  • Genere: Scienze sociali
  • Listino: € 12.00
  • Collana: Impossibile recuperare il dato
  • Data Uscita: 24/06/2020
  • Pagine: 0
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788865483213

Punk, junkie, anomici, rappresentano le figure del declino maturate nel secolo scorso, già individuate da Walter Benjamin nelle sue riflessioni intorno alle figure poetiche di Baudelaire (flaneur, prostitute, tossicodipendenti) e giunte a compimento intorno alla fine degli anni Settanta. Il saggio intende attraversare gli immaginari che hanno nutrito la scena protopunk fino a comprendere come alcuni dei suoi segni distintivi, vestimenti, simbolismi (dagli abiti strappati al teschio, dal consumo di droghe all’estetica del disagio) siano stati assorbiti e perfino integrati nell’immaginario sociale, al punto da convertirsi in banali tropi contemporanei. Gli zombie di The night of the living dead (Romero 1968) e di Noi ragazzi dello Zoo di Berlino (Edel 1981), degli anni Settanta e Ottanta, sono diventate le figure ordinarie dell’oggi, facenti parte del bacino visuale che tanto l’industria discografica quanto la crisi dei valori della modernità ha fagocitato estetizzandone il malessere. Non si tratta più di membri facenti parte di sottoculture, bensì di stereotipi dinamici che chiamiamo scene.