Indietro

Una “straniera” al Premio Strega 2019

13 giugno 2019
Tra i finalisti del Premio Strega 2019 c’è anche Claudia Durastanti con “La straniera”

L’annuncio è arrivato proprio ieri sera: tra i finalisti del Premio Strega 2019 c’è anche Claudia Durastanti con “La straniera”

Come si racconta la storia di una vita? Claudia Durastanti ha scelto di iniziare dai luoghi, simbolici e geografici, per creare una mappa di sé, ripercorrere i ricordi e dargli forma scritta. O forse, il contrario: scrivere per ricordare i luoghi, le persone, le voci e i linguaggi in cui trovare la propria storia. Le proprie radici.

Tutto questo è racchiuso tra le pagine del suo nuovo splendido libro, “La straniera” (La Nave di Teseo). A metà tra memoir e romanzo di formazione, Durastanti ci porta a Brooklyn, dove è nata, figlia di genitori affetti da sordità. Ci accompagna, poi, nel piccolo paesino lucano dove si è trasferita a sei anni. E ancora, a Roma ai tempi dell’Università e a Londra oggi.

È un viaggio che disorienta e affascina, raccontato con stile misurato e consapevole, che alle parti narrative alterna alcuni brevi inserti saggistici, offrendo acute riflessioni su disabilità, politica, società e identità.

Un libro intenso e sincero, che in questi mesi si è conquistato un posto speciale nel cuore e nella mente dei lettori e che oggi ritroviamo tra i cinque titoli finalisti al Premio Strega 2019.

Claudia Durastanti, La straniera, La nave di Teseo
Claudia Durastanti, La straniera, La nave di Teseo

L’annuncio è arrivato proprio ieri sera, al termine dello spoglio dei voti che si è tenuto, solo per quest’anno, nel Tempio di Adriano – Camera di Commercio di Roma, a causa dei lavori di ristrutturazione nella storica sede della Fondazione Bellonci. Helena Janeczek, vincitrice del Premio Strega 2018, ha presieduto il seggio.

Hanno partecipato alla votazione, come da tradizione, 400 Amici della domenica, 200 votanti all’estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura, 40 lettori forti selezionati da 20 librerie associate all’ALI e 20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura.

Nella cinquina dei finalisti, oltre a Durastanti, troviamo Antonio Scurati con M. Il figlio del secolo (Bompiani), Benedetta Cibrario con Il rumore del mondo (Mondadori), Marco Missiroli con Fedeltà (Einaudi) e Nadia Terranova con Addio Fantasmi (Einaudi).

Il vincitore del Premio Strega 2019 sarà premiato al termine della seconda votazione, che si terrà giovedì 4 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma. La cerimonia sarà trasmessa in diretta televisiva da Rai Tre, condotta da Pino Strabioli.

Claudia Durastanti, inoltre, sarà ospite de La Milanesiana venerdì 5 luglio alle 12.00, presso le Gallerie d’Italia, dove la scrittrice e il premio Pulitzer Michael Cunningham proporranno letture sul tema del “Viaggio in Italia e nel mondo / New York”.