Indietro

L’editoria è un gioco da ragazzi: torna Bologna Children’s Book Fair!

29 marzo 2019
Ttorna Bologna Children’s Book Fair!

Dal 1° al 4 aprile, tutta l’editoria per bambini e ragazzi alla 56^ edizione di Bologna Children’s Book Fair. Ecco le novità più importati degli editori PDE

È ancora quel periodo dell’anno. Il più colorato, immaginifico, creativo. Quel periodo in cui tutto il mondo dell’editoria per bambini e ragazzi si ritrova a Bologna, per discutere, confrontarsi, stupirsi, mostrare contenuti e innovazioni. Insomma, fare il punto su un settore sempre più interessante, solido e prolifico.

Dal 1° al 4 aprile, infatti, torna Bologna Children’s Book Fair con la sua 56^ edizione. Sono 1442 gli espositori da oltre 80 Paesi che si sono dati appuntamento nei due nuovi padiglioni – il 29 e il 30 – di BolognaFiere, completamente ricostruiti nell’ambito di un progetto di riqualificazione del Quartiere fieristico.

I grandi temi di Bologna Children’s Book Fair 2019

Ospite d’onore dell’edizione 2019 della Fiera sarà la Svizzera, vivace crocevia di culture, omaggiata con una grande mostra dedicata all’illustrazione nazionale. Fil rouge della mostra sarà l’alfabeto, con le sue 26 lettere, riferimento ai 26 cantoni svizzeri. E dunque, coinvolgerà 26 illustratori, sia già noti che esordienti, cui è stato affidato il compito di creare 26 immagini legate, partendo da un parola, ad altrettanti aspetti fondamentali della cultura elvetica.

Al tema delle parole sarà peraltro dato ampio spazio per tutta la manifestazione. Parole e colori della cultura afroamericana sarà al centro di Black Book Matter, iniziativa in cui riecheggia il nome del grande movimento attivista e antirazzista internazionale. Per l’occasione, verranno organizzati panel sull’argomento e una mostra dedicata al premio Coretta Scott King, che da cinquant’anni riconosce le migliori opere di autori e illustratori afroamericani.

E ancora parole, questa volta in forma scritta. In Handwriting In Children’s Books – An Essential And Effective Educational Tool, convegno organizzato in collaborazione con SMED – Scrivere a Mano nell’Era Digitale, verrà discusso il valore pedagogico della scrittura a mano e del ruolo che essa sempre più spesso riveste negli albi illustrati.

Un’altro dei focus di Bologna Children’s Book Fair sarà dedicato all’analisi della grande spinta che negli ultimi anni ha rivoluzionato il racconto delle figure femminili nei libri per bambini e ragazzi, con donne e “grandi donne” nella letteratura e nell’illustrazione, ormai tema imprescindibile. Se ne discuterà durante l’incontro Time is on their side. Women in children’s books.

Clicca qui o sull’immagine sotto per consultare il programma generale di Bologna Children’s Book Fair 2019. 

I grandi libri di Bologna Children’s Book Fair 2019

Naturalmente, alla manifestazione saranno presenti molti editori promossi da PDE, che presenteranno le più importanti novità che da Bologna Children’s Book Fair inizieranno il loro cammino nelle librerie italiane.

Libri per crescere

È indubbio che le pubblicazioni per bambini e ragazzi abbiano il loro peso sulla crescita cognitiva, sociale ed emotiva dei più giovani, che grazie ai meccanismi della narrazione possono arrivare a capire se stessi e il mondo. È proprio quello che si propone di fare  Centro Studi Erickson con Il Kamishibai di Marilù e i cinque sensi, novità che la casa editrice presenterà durante la Fiera. Il Kamishibai è il tradizionale «teatro di carta» dell’antico Giappone, usato dai monaci buddisti per narrare storie dotate di insegnamenti morali, attraverso l’uso di immagini suggestive. La pubblicazione contiene un manuale di spiegazione e 14 tavole narrative che raffigurano gli elementi chiave della storia. Realizzato da Carlo Scataglini, insegnante specializzato per il sostegno a L’Aquila, Il Kamishibai di Marilù e i cinque sensi è un libro-gioco adatto ai bambini tra i 3 e i 6 anni, utilizzabile sia in famiglia sia in classe e in grado di coinvolgere anche gli adulti.

Anche Minibombo porterà a Bologna una novità per stimolare la creatività. Un libro pieno di Cose mai viste. Come un ragno altissimo, un bruco di spalle, una pecora lanosissima. Al centro della nuova opera per bambini dai 3 anni di Silvia Borando, autrice che abbiamo già incontrato sul nostro blog con Gabbiano più gabbiano meno, l’immaginazione di grandi e piccini, che si troveranno alle prese con rare e bizzarre creature osservate da punti di vista inediti.

Strani e tutti diversi sono purei bambini raccontati da Gabriele Clima. C’è il bimbogatto, un po’ selvatico e un po’ coccolone, il bimbopesce, che non parla quasi mai, il bimbozanzara, che ti gira intorno facendo zzz zzz. Poi, naturalmente, c’è Il bimboleone che dà il titolo del suo libro, che morde e ruggisce. L’albo illustrato presentato da Edizioni Corsare, splendidamente illustrato da Giacomo Agnello Modica, ci parla della natura sfuggente e indecifrabile dell’infanzia, per conoscersi, riconoscersi e conoscere gli altri intorno a noi. L’età di lettura va dai 4 anni in sù.

A Bologna non poteva mancare Kalandraka, che presenta la nuovissima edizione di Rocco pescante e il pesce memoria di Arianna Papini, vincitrice del Premio Andersen nel 2018. Una storia moderna raccontata come un’antica fiaba della tradizione orale, con protagonista un vecchio pescatore che, attraverso il familiare gesto di buttare la sua rete in mare e l’incontro inaspettato una creatura magica, il pesce memoria, ripercorre la sua vita e cerca di tenersi stretti i suoi ricordi, ora che cominciano a venire meno. Un libro che affronta argomenti quali la transitorietà ai tempi della memoria digitale e la necessità di concedersi tempo da dedicare al ricordo, oltre a quello dedicato alla condivisione. Il libro, consigliato dagli 8 anni di età in su, verrà presentato nell’off fiera, alla Ubik di Bologna martedì 2 aprile 2019 ore 19.00.

Libri per sognare

Crescere significa anche rendersi conto delle proprie potenzialità e trovare il coraggio e la fiducia in se stessi, per poter affrontare il mondo e realizzare i propri sogni. Come il piccolo Peter, che decide di intraprendere un viaggio immaginario sulle orme di Robinson Crusoe,  dalla sua cameretta fino a una remota isola deserta. Omaggio al classico d’avventura di Daniel Defoe, Robinson di Peter Sís. è una delle novità per ragazzi della collana «I cavoli a merenda» che Adelphi presenterà alla Children’s Book Fair. Infatti, lunedì 1° aprile alle ore 11.30 l’autore parteciperà a un incontro presso l’Illustrators Café dal titolo Il mondo visibile (e invisibile) disegnato da Peter, mentre alle 15.30, all’Authors Café, discuterà con  Federica Iacobelli di Immagini e parole, le diverse vie del racconto.

Dalle esplorazioni fantastiche a quelle reali il passo è breve. A questo proposito, vi consigliamo di tenere d’occhio le prossime pubblicazioni per ragazzi di Donzelli editore, che porterà a maggio nelle librerie l’edizione italiana di un libro tanto bello e denso da perderci la testa. Si tratta dell’Atlante dei grandi esploratori, scritto da Isabel Minhós Martins e illustrato da Bernardo P. Carvalho. Si tratta del vincitore del Bolognaragazzi Award Non Fiction 2019. Una biografia collettiva – nove donne e due uomini alla scoperta del mondo –  che celebra grandi esploratori di tutto il mondo fin dall’antichità, soffermandosi sui profili e le motivazioni di ognuno. Tra le motivazioni del premio: «La libertà e il coraggio di questi esploratori sono magistralmente interpretati nella versatilità e nell’incredibile capacità tecnica dell’artista Bernardo Carvalho che ha creato un’alternanza visiva di pagine al tratto, con vignette in bianco e nero che ritraggono personaggi e luoghi, con paesaggi pittorici vibranti di colore, misteriosi e astratti. La ricchezza visuale invita i lettori a immergersi in questo grande albo per viaggiare a loro volta attraverso l’immaginazione».   

Altro giro, altro grande sogno. Quello di Katinka, che ha 13 anni e vorrebbe fare la scrittrice. In un romanzo per ragazzi dai 13 anni appena uscito per La Nuova Frontiera Junior, intitolato, appunto, Come ho scritto un libro per caso, l’olandese Annet Huizing ci parla di una ragazzina con la testa affollata di storie, ma che non sa come tradurre in inchiostro. Sarà aiutata dalla vicina di casa, Lidwien, autrice famosa, che la spronerà a trovare il proprio stile e, imparando a conoscere se stessa, capire quale sia l’urgenza che la spinge a voler scrivere. Si tratta di uno dei libri finalisti al Premio Strega Ragazze e Ragazzi di quest’anno, il cui vincitore verrà proclamato proprio al Bologna Children’s Book Fair.

Libri per riflettere

Rispetto per il pianeta, solidarietà, inclusione e uguaglianza sono alcuni dei temi ricorrenti nelle pubblicazioni per ragazzi, proprio perché legati a doppio filo a un futuro, il loro futuro, che si spera non sia stato ancora scritto dalle scelte degli adulti che li hanno preceduti.

Ne Il mare rubato del premio Andersen Gek Tessaro, novità portata da Lapis Edizioni a Bologna Children’s Book Fair, la principessa Petunia crede che il mare sia la sua grande piscina personale e lo vuole tutto per sé, sulla montagna dove sorge il suo castello. Il gran ciambellano correrà a prenderlo, lasciando i pesci, le balene, i paguri e i pirati bloccati in un grande deserto. Ma se le creature del mare non possono ribellarsi, i pirati invece sì e senza tanti complimenti organizzano un contrattacco per riprenderselo. Una storia dedicata al rispetto del pianeta, che insegna come non possa essere piegato ai nostri voleri.

Romana Romanyshyn e Andriy Lesiv del pluripremiato Studio Agrafka, vincitori del BolognaRagazzi Award 2018 con Forte, piano, in un sussurro e Vedo, non vedo, stravedo (qui la recensione scritta per noi da Giancarlo “Elfo” Ascari) tornano alla manifestazione con un nuovo libro in uscita per Jaca Book. Questa volta, il loro stile grafico ricco ed elegante è utilizzato per spiegare ai bambini, in modo comprensibile, una realtà complessa come quella della guerra. La guerra che cambiò la Città Tonda racconta della tranquilla vita di tutti i giorni di Danko, Zirka e Fabian nella loro piccola città… finché non arriva la guerra. Ma come i tre amici possono fermare l’oscurità della guerra che ricopre ogni cosa nella Città Tonda? E potrà tornare tutto come prima, alla fine del conflitto? Nel corso della Fiera ci sarà anche l’occasione di parlare con i due autori dei precedenti volumi durante Facce da Libri, in un incontro dedicato alle scuole che si terrà martedì 2 aprile alle ore 10.00 alla Biblioteca Jorge Luis Borges (via dello Scalo, 21/2 Bologna).

Torniamo nel mare con una delle novità di Sonda in uscita per la Children’s Book Fair. Anzi, in fondo al mare, nella striscia d’acqua che unisce l’Africa all’Europa, in una città abitata da persone di ogni età e colore della pelle, che parlano lingue diverse ma si capiscono perfettamente tra loro. Ne La città in fondo al mare, ogni giorno è sempre una festa e anche le creature del mare aiutano gli abitanti che vivono laggiù. Ma perché stanno proprio laggiù? Il giornalista Mauro Grimaldi, con l’aiuto del tratto sicuro e pulito dell’illustratore Spartaco Ripa, affronta il tema delle migrazioni provando a spiegare ai piccoli lettori dai 7 anni in sù il dramma che vivono i loro coetanei in fuga dalla guerra.

L’importante novità presentata da Tunué a Bologna, invece, tocca argomenti quali l’uguaglianza e il rispetto per la natura, attraverso le avventure di Gherd, la ragazza della nebbia. Da tempo, a causa delle scelte scellerate degli esseri umani, il villaggio di Gherd è ricoperto da una fitta nebbia e assediato da creature feroci. L’unico scopo di Gherd è diventato vendicarsi della bestia che ha ucciso i suoi genitori, ma solo ai maschi è concesso di diventare ammazzabestie. Niente, tuttavia, è in grado di fermare la bambina, che si intrufola di nascosto alla prova di iniziazione per diventare guerriero. Da quel momento, intraprenderà un’avventura che le farà scoprire molto di sé e del mondo che la circonda. Un’opera dagli echi miyazakiani, quella scritta da Marco Rocchi e illustrata da Francesca Carità uscita nella collana «Tipitondi», che lega con doppio filo eroismo, ecologismo ed emancipazione, in un racconto avventuroso e appassionante per lettori dagli 8 anni in sù.

Anche nel nuovo libro di Marta Palazzesi presentato alla Children’s Book Fair c’è un animale selvaggio, feroce, arrabbiato, assolutamente indomabile. È Nebbia, che dà il titolo al romanzo per ragazzi dai 10 anni edito da il Castoro, ultimo esemplare di lupo rimasto nel Regno Unito, attrazione di un circo ambulante e tenuto in una gabbia. Siamo nel 1880 e quando il tredicenne Clay, unao dei tanti ragazzi poveri – detti mudlark da mud, “fango” – che vivono in baracche sul Tamigi, lo vede per la prima volta, rimane affascinato dallo spirito indomito dell’animale. Si impegna, quindi a creare un legame con lui, per poterlo, un giorno, aiutare a conquistarsi la libertà.

Concludiamo così la nostra carrellata sulle dodici grandi novità presentate a Bologna da tenere assolutamente d’occhio. Per tutte le informazioni sulla manifestazione e sul programma, vi rimandiamo al sito ufficiale di Bologna Children’s Book Fair 2019.

Info

Bologna Children's Book Fair
BolognaFiere, padiglioni: 25, 26, 29, 30, 31, 32
Piazza Costituzione, 6
Bologna
+39 051 282 111
www.bolognachildrensbookfair.com

Orari

Lun 1 - Merc 3 Aprile 2019, dalle 9.00 alle 18.30
Giovedì 4 aprile 2019 dalle 9.00 alle 15.00