Indietro

Noir in Festival 2018: c’è anche PDE!

22 novembre 2018
Noir in Festival 2018

Torna il Noir in Festival 2018, a Milano e Como dal 3 al 9 dicembre 2018. Ecco gli appuntamenti con gli editori PDE

Come da tradizione, dicembre inizia nel segno del giallo e del nero. Sono questi i due colori del Noir in Festival 2018, storica manifestazione dedicata al crime e al mistero, che da un paio d’anni ha cambiato casa, spostandosi da Courmayeur a Milano e Como.

Infatti, la XXVIII edizione del Noir in Festival, diretta da Giorgio Gosetti, Marina Fabbri e Gianni Canova, si svolgerà dal 3 al 5 dicembre a Milano, presso l’Università IULM e la Feltrinelli di Piazza Duomo, per poi spostarsi a Como dal 6 al 9, negli spazi del Teatro Sociale. Protagonista sarà Jo Nesbø, a cui verrà assegnato il Raymond Chandler Award 2018, prestigioso riconoscimento alla carriera di un maestro del genere.

Anniversari mostruosi

L’edizione di quest’anno sarà, inoltre, dedicata agli zombi, a cinquant’anni dall’uscita nei cinema di La notte dei morti viventi, capolavoro di George Romero. Per l’occasione, Gigi Cavenago, fumettista “specializzato in incubi” (dal 2016, infatti, è il copertinista di Dylan Dog), ne ha reinterpretato l’immagine in chiave noir, nella bellissima illustrazione della locandina del NoirFest 2018.

«La sfida –  dichiarano i direttori Giorgio Gosetti e Marina Fabbri – era rappresentare lo zombie nella sua connotazione collettiva, di gruppo, folla disorientata e smarrita alla ricerca di un centro di gravità, di cui la contemporaneità sembra averci privato». Perché da Romero in poi, gli zombi sono sempre stati uno specchio attraverso cui guardare la nostra società.

Si parlerà proprio di questo durante l’incontro “Tutto in quella notte: gli zombie nell’immaginario contemporaneo”, che si svolgerà martedì 4 dicembre alle ore 10.30, presso lo IULM. A parlare di morti viventi ci saranno il maestro del brivido Dario Argento, il giornalista Federico Ercole, lo studioso di fenomeni audiovisivi Gioacchino Toni e il cantautore, scrittore e fumettista Gianfranco Manfredi, autore Skira con Splendore a Shanghai.

Ma l’incursione nell’horror del Noir in Festival non si ferma qui, soprattutto in un anno ricco di anniversari. Sabato 8 alle 21.00, al Teatro sociale di Como, infatti, si celebrerà il bicentenario del primo scienziato letterario capace di vincere la morte e del suo mostro, il più famoso di tutti i tempi. Maya Sansa leggerà brani di Frankenstein 1818, traduzione integrale della prima edizione del capolavoro di Mary Shelley, appena uscita per Neri Pozza.

The British Touch

E il thriller? Nel programma del Noir in Festival c’è l’imbarazzo della scelta, ma noi vi consigliamo gli appuntamenti con due talentuose gialliste inglesi, che si terranno sabato 3 dicembre alla Feltrinelli di Piazza Duomo.

Alle 17.30 Jill Dawson, introdotta da Ranieri Polese, ci parlerà de Il talento del crimine (Carbonio Editore). Dawson ha ricostruito la vita di Patricia Highsmith attraverso le sue opere, rendendola protagonista di un inquietante thriller psicologico.

Alle 18.30 sarà la volta di Sujata Massey, autrice di Le vedove di Malabar Hill  (Neri Pozza), giallo ambientato a Bombay nel 1921. Di origini indiane e tedesche, nata in Inghilterra ed emigrata negli Stati Uniti a cinque anni, Massey, che dialogherà con John Vignola, sembra decisamente una scrittrice in grado di dare voce a mondi e realtà diverse.

Mercoledì 5 dicembre, alle 10.30 presso lo IULM, le due autrici parteciperanno a un incontro-convegno dal titolo “The British Touch: tre scrittrici a confronto”, insieme alla giallista Sarah Pinborough e Adrian Wootton, CEO di Film London ed esperto di letteratura crime.

Scerbanenco e il noir italiano

Quando si parla di noir italiano, un solo nome viene subito in mente, quello di Giorgio Scerbanenco. Il Noir in Festival, che al grande autore ha persino intitolato un Premio, sembra la sede più adatta per ricordarne la vita e le opere. La figlia, Cecilia Scerbanenco, le ha raccontate in Il fabbricante di storie (La nave di Teseo) e ne parlerà lunedì 3 dicembre alla Feltrinelli di Piazza Duomo, insieme a Marina Fabbri.

Il Premio Giorgio Scerbanenco al miglior romanzo giallo/noir italiano dell’anno verrà assegnato proprio lo stesso giorno, alle 21.00 presso lo IULM. Tra i finalisti, oltre a Il purgatorio dell’angelo di Maurizio De Giovanni, Lo stupore della notte di Piergiorgio Pulixi e I fiori sopra l’inferno di Ilaria Tuti, due titoli di editori promossi da PDE: A chi appartiene la notte di Patrick Fogli (Baldini+Castoldi), storia a tinte gialle ambientata sull’appennino reggiano, che si snoda tra presente, passato e folclore locale; Il compimento è la pioggia di Giorgia Lepore (e/o), nuova indagine dell’ispettore Gerri Esposito su un omicidio avvenuto a Bari, proprio nella notte di San Nicola.

L’ingresso a tutti gli eventi e le proiezioni cinematografiche del Noir in Festival è gratuito fino a esaurimento posti. Per tutte le altre informazioni sul programma, non dimenticate di visitare il sito ufficiale della manifestazione.  

PDE al Noir in Festival

Lunedì 3 dicembre

ore 17.30 > Feltrinelli Piazza Duomo
I LIBRI DI NOIR IN FESTIVAL
Cecilia Scerbanenco
Il fabbricante di storie (La nave di Teseo)

ore 18.30 > Feltrinelli Piazza Duomo
PREMIO GIORGIO SCERBANENCO
Presentazione dei finalisti 2018:
Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo
Patrick Fogli, A chi appartiene la notte (Baldini+Castoldi)
Giorgia Lepore, Il compimento è la pioggia (E/O)
Piergiorgio Pulixi, Lo stupore della notte
Ilaria Tuti, I fiori sopra l’inferno

Martedì 4 dicembre

ore 17.30 > Feltrinelli Piazza Duomo
I LIBRI DI NOIR IN FESTIVAL
Jill Dawson
Il talento del crimine (Carbonio Editore)
presenta Ranieri Polese

ore 18.30 > Feltrinelli Piazza Duomo
I LIBRI DI NOIR IN FESTIVAL
Sujata Massey
Le vedove di Malabar Hill (Neri Pozza)
presenta John Vignola

Mercoledì 5 dicembre

ore 10.30 > IULM 6
THE BRITISH TOUCH: TRE SCRITTRICI A CONFRONTO
Jill Dawson, Sujata Massey e Sarah Pinborough colloquiano con Adrian Wotton

Sabato 8 dicembre

ore 21.00 > TEATRO SOCIALE
Maya Sansa legge Frankenstein 1818, di Mary Shelley (Neri Pozza)

INFO
Uffici durante il Festival

COMO 
 Centro Congressi Hotel Metropole Suisse 
 Lungo Lario Trento 

MILANO 
 IULM 6 
 Via Carlo Bo, 7

Programma|Luoghi|Libri|Film