Indietro

Da oggi Solferino è in libreria

19 aprile 2018
Solferino in libreria

Annunciatissima e attesissima nasce oggi al mondo Solferino, la nuova casa editrice di RCS e Corriere della Sera. Per l’esordio, due nomi di sicuro richiamo e due assaggi della varietà di proposte con cui Solferino intende caratterizzarsi: Giovanni Floris e Giovanni Allevi

Urbano Cairo lo aveva detto quando ancora era un socio di minoranza di RCS: cedere i libri a Mondadori era un errore, non andava fatto. E quindi, il tempo di acquisire la maggioranza e avviare i primi progetti di rilancio del gruppo e subito hanno iniziato a correre voci sull’intenzione di tornare nel mercato librario con le ambizioni e l’autorevolezza che si chiedono agli eredi di una tradizione come quella di Rizzoli.

Poche settimane di pettegolezzo e direttamente Cairo ha confermato le sue intenzioni con una lunga intervista al Corriere. Da lì, la veloce messa a punto della casa editrice e dei primi mesi di programmazione.

Il nome c’era fin da subito: Solferino, a rimarcare la stretta parentela con lo storico quotidiano (l’indirizzo del Corriere della Sera è infatti via Solferino 28), la linea di continuità con una storia fatta di attenzione all’attualità viva del paese, ma anche dell’impegno di grandi scrittori “prestati” al giornalismo, da Buzzati a Montale, da Calvino a Pasolini, e di giganti del giornalismo capaci di uscire dalla contingenza del quotidiano e raccontare il mondo col respiro della grande narrazione, Montanelli e Fallaci valgano per tutti.

Ecco dunque Solferino: narrativa di tutti i generi e livelli, saggistica d’attualità e di approfondimento, illustrati, ragazzi, guide, varia manualistica, poesia… non ci sarà genere editoriale, non ci sarà argomento, non ci sarà pubblico che non verrà  toccato, che non sia già toccato, dal catalogo della casa editrice milanese.

A dirigere la squadra, Luisa Sacchi, direttore area libri con una lunga esperienza in Rizzoli libri e poi ai collaterali del Corriere, gli editor sono Carlo Alberto Brioschi per la narrativa e saggistica italiane, Giovanna Canton per narrativa e saggistica straniere nonché ufficio diritti, Marco Garavaglia per la varia (nonché direttore editoriale di Cairo Editore, che prosegue la sua strada); la direzione commerciale è affidata, insieme al marketing, a Domenico Errico e l’ufficio stampa risponde a Maria Verdiana Tardi, con Simona Salmin responsabile eventi.

Per il primo anno si parla di una quarantina di titoli, ma le intenzioni sono di passare presto a un volume produttivo assai più impegnativo, con l’obiettivo di pubblicarne più di cento nel secondo. Alcuni libri vivranno sia in libreria che in edicola, sfruttando anche il traino del Corriere della Sera e delle testate periodiche di RCS. La distribuzione è stata affidata a Messaggerie e la promozione, si sarà capito, è quella di PDE.

Intanto ad aprire la strada sono oggi due titoli, di due autori italiani molto diversi tra loro, ma senz’altro molto amati da un pubblico ampio e trasversale.

Giovanni Floris, Ultimo banco, Solferino
Giovanni Floris, Ultimo banco, Solferino

In Ultimo banco. Perché insegnanti e studenti possono salvare l’Italia, Giovanni Floris, il conduttore di “Di martedì” su La7 torna su un tema che gli sta a cuore da sempre, al quale ha già dedicato il precedente La fabbrica degli ignoranti e che compare anche nei suoi romanzi. Le testimonianze di dirigenti determinati, docenti resistenti, studenti speranzosi e genitori agguerriti disegnano  un percorso che può invertire la rotta, dalle aule scolastiche a quelle parlamentari, e ridare respiro alla politica. Nata da un anno di incontri in molte scuole d’Italia, questa inchiesta-racconto coniuga la vividezza della narrazione con una ricchezza di voci, storie, informazioni e ricordi.

Con L’equilibrio della lucertola entriamo nel mondo poetico di un pianista e compositore amatissimo dal pubblico, Giovanni Allevi, capace di muoversi nei territori della musica a cavallo tra classica e pop. In questa favola sapienziale di sapore sepulvediano, Allevi racconta di una perdita di equilibrio, reale e fisica ma insieme psicologica ed esistenziale, e dell’incontro, su un’isola remota su cui il protagonista Giovanni si è ritirato, con una saggia lucertola parlante. Che la lucertola gli parli davvero o sia una proiezione della sua mente, grazie a lei Giovanni scoprirà nuove verità, non solo sull’equilibrio perduto, ma sulla simmetria, sulla bellezza e sul proprio posto nel mondo.

Giovanni Allevi, L’equilibrio della lucertola, Solferino
Giovanni Allevi, L’equilibrio della lucertola, Solferino

La responsabilità di tenere a battesimo la nuova casa editrice verrà da giovedì prossimo divisa con altri titoli e altri autori. Possiamo già anticiparne qualcuno: l’esordio da narratore solitario di Gino Vignali (che conosciamo come metà della coppia Gino e Michele) con La chiave di tutto, tanto serio come costruzione di una solida trama gialla, quanto ironico e spesso umoristico per sapienza di scrittura; altro esordio narrativo con Di sangue e di ghiaccio, del Premio Campiello Giovani 2011 e Premio Prada Journal 2013 Mattia Conti.  Molto letteraria, molto leggendaria, molto alta tradizione “provinciale” italiana – in questo caso Lecco, Como, il lago –  la vicenda di Ranocchia, delle sue ambizioni teatrali, della sua caduta nella follia; tra saggistica e narrativa si muove con la sua scrittura autobiografica l’iraniana italiana Farian Sabahi, con Non legare il cuore, storia persiana tra due paesi e tre religioni.

Per la saggistica si annuncia un ricca raccolta di saggi dedicata a Karl Marx Vivo o morto?, curata da Antonio Carioti per il duecentennale della nascita del filosofo tedesco, con contributi di filosofi e accademici di diverse appartenenze; Sofia Bignamini, psicoterapeuta milanese socia dell’Istituto Minotauro, ci accompagna alla scoperta de I mutanti, che non escono da un film apocalittico, ma sono i nostri figli preadolescenti, in continua metamorfosi travolti dalla rivoluzione puberale; altri cambiamenti, ma sempre dentro alla famiglia, o quanto meno alla coppia, sono quelli analizzati da Esther Perel in Così fan tutti, che ci spiega perché esiste l’infedeltà, perché sia un istituto antico e solido quanto il matrimonio, a cosa serve e come possiamo “usarla”.

Oggi entrano in libreria i primi titoli di Solferino, ma nel giro di pochi giorni ci entreranno anche gli autori in carne e ossa. Di seguito, nel box, trovate tutti gli appuntamenti.

APPUNTAMENTI CON SOLFERINO

Venerdì 20 aprile, ore 18.00
Feltrinelli romana di Galleria Alberto Sordi, Roma
Giovanni Floris presenta Ultimo banco con Enrico Letta e Antonio Polito. 
Modera Vicsia Portel

Mercoledì 2 maggio, ore 19.00
libreria Verso di Corso di Porta Ticinese 40, Milano 
Mattia Conti presenta Di sangue e di ghiaccio 

Giovedì 3 maggio, ore 18.30 
Feltrinelli di Piazza Piemonte, Milano
Gino Vignali presenta La chiave di tutto
INFO

Solferino
via Solferino 28, 20121 Milano, 
infosolferino@rcs.it; 
www.solferinolibri.it